menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro per la Pace, il Covid non ferma il progetto con 6 paesi europei "Total Peace"

"Il fine di Total Peace è quello di aumentare la consapevolezza su ciò che è avvenuto in Europa durante il novecento e che ha portato alla costruzione di un'Europa democratica, pacifica e fondata sul dialogo"

Partirà ufficialmente il 26 Febbraio e avrà la sua sede principale al Centro per la Pace di Forlì il progetto europeo "Total Peace". Progetto facente parte del programma Europe for Citizens, durerà diciotto mesi e si sposterà per i sei paesi partecipanti per concludersi in Agosto del 2022. 

Come spiega il Centro per la Pace "Il fine di Total Peace è quello di aumentare la consapevolezza su ciò che è avvenuto in Europa durante il novecento e che ha portato alla costruzione di un'Europa democratica, pacifica e fondata sul dialogo. Saranno protagonisti di questa storia sei personalità che hanno combattuto in maniera nonviolenta i regimi totalitari dell'Europa del XX secolo.  In particolare, scenderanno in campo Celeste Caeiro per il Portogallo, Etty Hillesum per l'Olanda, Alexander Langer per l'Italia, Marek Edelman a rappresentare la Polonia, Vaclav Havel in rappresentaza della Repubblica Ceca ed infine Federica Monteseny per la Spagna. La vita, i gesti, i pensieri e gli scritti di queste importanti personalità saranno ricordati attraverso eventi simbolici organizzati dalle associazioni partecipanti nel paese di appartenenza, che ne ricorderanno l'importanza, non solo per la memoria storica del popolo europeo, ma anche come esempio per il nostro presente.  Non solo il personaggio, ma anche le date scelte per ogni evento, saranno volte a sottolineare dei momenti storici cruciali per le democrazie dell'Unione, quali ad esempio la Giornata della Memoria, La Festa dei Lavoratori e la Festa Internazionale della Pace".

Gli eventi partiranno da aprile, si terranno sia online che in presenza e saranno aperti a tutta cittadinanza, con un particolare focus sui giovani adulti per tenere viva la memoria d'Europa. L'apripista sarà il Portogallo, seguito dall'Italia nel mese di Settembre. Le associazioni partecipati, oltre al Centro per la Pace di Forlì, saranno: Associação de Exilados Políticos Portugueses (Carcavelos, Portogallo), Filharmonie Hradec Králové o.p.s. (Hradec Králové, Repubblica Ceca,), Centrum Dialogu imienia Marka Edelmana (?ód?, Polonia), Ayutamiento de Quart de Poblet (Quart de Poblet, Spagna), Global Human Rights Defence (Paesi Bassi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento