Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Centro Storico / Corso Armando Diaz

Il centro si rianima con "Salotto Diaz": un'associazione per rivitalizzare il corso

E' nata di recente l'associazione culturale "Salotto Diaz", che riunisce abitanti ed esercenti di Corso Diaz. Come logo ha scelto la riproduzione dell'affresco 'Il pestapepe'. L'associazione ha presentato una rassegna di eventi

E' nata di recente l'associazione culturale “Salotto Diaz”, che riunisce abitanti ed esercenti di Corso Diaz. Come logo ha scelto la riproduzione dell'affresco 'Il pestapepe'. L'associazione ha presentato una rassegna di eventi, “I sabati di corso Diaz”, una serie di appuntamenti (colazioni con rassegna stampa, concerti, presentazioni di libri, letture recitate, eventi-aperitivo, esposizioni pittoriche e fotografiche) che si svolgeranno il terzo sabato di ogni mese, a partire dal prossimo, fino  a maggio, con il coinvolgimento di alcuni esercenti di attività commerciali della via. L’iniziativa è volta ad animare l’area pedonale del corso, che verrebbe così ravvivata da proposte culturali e commerciali.

I sabati si articoleranno a partire dal mattino,(9.45–11.00): colazione con commento delle principali testate giornalistiche. Si tratta di una lettura approfondita effettuata da giornalisti professionisti per l'analisi critica delle notizie del giorno.  Gli incontri si svolgeranno alternatamente al Caffè del Teatro e al Bar Lemure.  Per il sabato pomeriggio (18.15-20,00) è èrevisto invece l' aperitivo con appuntamento musicale o reading. Per la sera, dalle 20.30 in poi, si offre la possibilità di cenare nei locali di corso Diaz coinvolti negli eventi, con serate a tema.

Le esposizioni pittoriche e fotografiche non saranno legate ad un singolo evento, ma si protrarranno lungo un arco più ampio di tempo, in modo da realizzare una sorta di “mostra permanente”: in ogni esercizio commerciale coinvolto verranno esposte una o più opere facenti parti di una produzione artistica. Ogni singolo esercente aderente all’iniziativa proporrà un aperitivo ad hoc. Gli eventi musicali e culturali si svilupperanno in diversi punti di  corso Diaz e la loro tipologia dovrà rispettare una linea comune, che prevede un sottofondo musicale soft che accompagni il momento di socializzazione. Verrà richiesto ad alcune attività vivaiste del territorio di realizzare degli angoli decorativi per abbellire il corso. Si propone anche l'eventuale coinvolgimento di artisti di strada per attrarre e coinvolgere il pubblico.

In merito alla promozione e alla valorizzazione di artisti specializzati in arti visive si prevede di esporre ogni mese una piccola selezione di opere di un unico autore; ogni locale coinvolto esporrà un’opera del singolo artista all’interno dei propri locali o in un'apposita vetrina. L’autore scelto creerà per l’occasione anche un’opera unica legata all’evento da vendere tramite una particolare gara d’asta. In ogni locale coinvolto sarà presente un contenitore dove il cliente potrà inserire un’offerta d’asta compilando un apposito modulo: a fine mese verranno esaminate le schede e l’opera sarà assegnata in base all’offerta più alta. Il ricavato delle aste verrà utilizzato per finanziare gli eventi culturali. Il programma potrebbe svilupparsi anche durante la domenica successiva al sabato dell’evento.

PROGRAMMA DI SABATO 20 DICEMBRE

09.45, Caffè del Teatro
Lettura giornali a cura di Antonella Beccaria (giornalista freelance, che collabora con Carlo Lucarelli e con alcune testate nazionali tra cui il Fatto Quotidiano)

18.15, Caffè del Teatro
Jingle Django (swing; contrabbasso, fisarmonica, clarinetto e percussioni)
Aperitivo: Simenon

La Battilarda
Paolo Baldani (classica; violoncello)
Aperitivo: il Passator Cortese

CamBio Logico
Nawa Trio (jazz; chitarra, basso, batteria)
Aperitivo: vegan fingers

Caffè Lemure
Marco Venturini (classica; chitarra)
Aperitivo: Vivaldi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro si rianima con "Salotto Diaz": un'associazione per rivitalizzare il corso
ForlìToday è in caricamento