rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Chi era il Mazapégul? E la Fata Turana? Una raccolta fondi per il gioco di società sulla storia di Forlì - VIDEO

“L'idea mi è venuta – dice il creatore del gioco – durante il lockdown del 2020, quando mi trovavo a casa con i miei tre figli e ho pensato di dare loro la possibilità di imparare la storia di Forlì e della Romagna divertendosi e sviluppando quelle abilità di tattica e strategia che solo un gioco di società può dare"

“Giocando si impara”. Non c'è frase più vera e, specialmente nell'era della digitalizzazione, occorre ritrovare il modo per socializzare e crescere insieme, proprio come si faceva una volta. Per questo motivo Simone Valmori, studioso attento e meticoloso, che vanta già la pubblicazione di due romanzi storici con la casa editrice Rusconi Libri, ha progettato un gioco di ruolo divertente e dinamico per tramandare storia e folklore di Romagna attraverso un percorso scandito da vecchie leggende, aneddoti e curiosità.

“L'idea mi è venuta – dice il creatore del gioco – durante il lockdown del 2020, quando mi trovavo a casa con i miei tre figli e ho pensato di dare loro la possibilità di imparare la storia di Forlì e della Romagna divertendosi e sviluppando quelle abilità di tattica e strategia che solo un gioco di società può dare. Così è nato Forum Livii”.

Il gioco

Chi era il Mazapégul? E la Fata Turana? Quando è vissuta Caterina Sforza e come si chiamava il suo terribile boia da Castel Bolognese? Di cosa parla la leggenda del Ragno d'Oro e chi fu il romagnolo che mise a segno il primo Sacco di Roma? A queste e a tantissime altre domande dovranno rispondere i giocatori, dai 9 anni in su, che dovranno escogitare il modo di conquistare la torre misteriosa e bucolica soprannominata “Il Paradiso”. I giocatori, da 2 a 4, dovranno radunare le proprie truppe e aumentare le dotazioni del proprio personaggio per farlo diventare forte, astuto e ricco a sufficienza da diventare Signore di uno dei quattro rioni forlivesi (San Pietro, Ravaldino, Cotogni o Schiavonia). Sul loro cammino troveranno il galletto, la mora o la vacca romagnola pronti a dare una mano, ma anche draghi famelici, animali mitologici e spietati nemici pronti a eliminare le loro truppe. Per difendersi potranno usare prodigi straordinari, ma saranno sufficienti a sconfiggere gli avversari?

Simone Valmori
simone valmori-3-3

La raccolta fondi

La campagna di raccolta fondi lanciata su www.ideaginger.it, in collaborazione con l’associazione culturale L’Agenda Filosofica, è fondamentale per poter affrontare le spese di realizzazione delle prime 800 copie del gioco, che oltre ad unire grandi e piccini nel segno della storia e del divertimento, si prefigge lo scopo di essere un utile strumento didattico anche per le scuole. L'invito ai forlivesi è di preordinare la propria scatola del gioco su Ideaginger perché l'avventura di Forum Livii abbia inizio!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi era il Mazapégul? E la Fata Turana? Una raccolta fondi per il gioco di società sulla storia di Forlì - VIDEO

ForlìToday è in caricamento