menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiama il 113: "Picchiata dal mio compagno". Ma era tutto inventato

Sul posto sono intervenute tempestivamente le Volanti della Questura di Forlì ed un'ambulanza del 118. Ma all'arrivo dei poliziotti, la donna si è rifiutata inizialmente di aprire la porta.

"Sono stata malmenata dal mio compagno. Ho bisogno d'aiuto". Questa la chiamata arrivata nella prima serata di martedì, intorno alle 20, al centralino del 113 da parte di una cittadina straniera domiciliata in via Silvestroni. Sul posto sono intervenute tempestivamente le Volanti della Questura di Forlì ed un'ambulanza del 118. Ma all'arrivo dei poliziotti, la donna si è rifiutata inizialmente di aprire la porta.

Una volta entrati in casa, gli agenti hanno accertato che la richiedente era ubriaca, sola in casa e che non aveva subìto percosse. Insomma, sotto gli effetti dei fumi dell'alcol, si era inventata un'aggressione. La donna, una marocchina di 40 anni, in regola col permesso di soggiorno, è stata così denunciata a piede libero per procurato allarme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento