menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chiara Chiadini (a sinistra) e Caterina Amadori

Chiara Chiadini (a sinistra) e Caterina Amadori

Due giovani forlivesi in missione umanitaria in Tanzania

Due ragazze forlivesi in missione per cinque settimane in Tanzania per aiutare un ospedale locale, unico centro sanitario in un raggio di svariati chilometri. Partono con con l''Associazione Gocce-Aiuti per l'Africa' di Bologna

Un esempio dell'intraprendenza giovanile e dello spirito di solidarietà che anima una generazione che non è solo social network e disimpegno, ma che è anche voglia di mettersi al servizio degli altri. Chiara Chiadini e Caterina Amadori sono le protagoniste di questa bella storia di solidarietà; due 24enni in partenza per una missione di solidarietà e per un'esperienza di vita allo stesso tempo.

”Io e Caterina staremo circa 5 settimane in Tanzania - spiega Chiara Chiadini - precisamente nella città di Ifakara, situata tra Mikumi e Mahenge (circa 430 km da Dar Es Salaam); si trova grossomodo nel centro-sud della Tanzania, nel distretto del Kilombero. E' un centro abitato di circa 100mila abitanti che vivono di agricoltura, allevamento e pesca”.

Chiara e Caterina saranno entrambe volontarie come ostetriche nell'ospedale St. Francis, l'unico attrezzato di tutto il distretto, un centro di cure primario e centro universitario. Le due giovani forlivesi si sono entrambe laureate poco meno di due mesi fa a Bologna e stanno attualmente frequentando la laurea magistrale.

Partono con con l''Associazione Gocce-Aiuti per l'Africa' di Bologna, una piccola associazione nata nel 2010, di cui Anna Fin è presidentessa. Anna e Fabio, suo marito, hanno realizzato in questi anni progetti nella città di Ifakara, nel villaggio di Mbasa (a pochi km da Ifakara) e di Kikwawila (17 km a nord di Ifakara; qui si trovano un piccolo dispensario gestito da suore indiane e un orfanotrofio gestito da un sacerdote anche lui indiano), con il sostegno economico da parte di privati, dell'azienda USL di Bologna, l'azienda ospedaliero-universitaria di Modena eccetera. Ad Ifakara vive Francesco, il figlio di Anna e Fabio, che coordina la realizzazione delle iniziative.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento