Chiese aperte per la preghiera personale, il vescovo: "Non dimenticate chi è solo"

Il vescovo invita alla preghiera in famiglia: per questo da venerdì, alle 19, tutte le campane della diocesi suoneranno all’unisono "per ricordare a tutti, in particolare le famiglie riunite, a trovare un momento di preghiera comune"

Il vescovo Livio Corazza ha inviato una lettera a tutti i fedeli della Diocesi. "Siamo tutti chiamati ad accettare, ancora una volta, con responsabilità, anche se con tanta sofferenza, le restrizioni che la situazione ci impone", sono le parole di monsignor Corazza, ma "le nostre chiese rimangono aperte e sono accessibili per la preghiera personale". Sospesa la recita continua del rosario in Cattedrale, nella chiesa del Corpus Domini. Durante le ore del giorno viene proposta l’adorazione eucaristica dalle 8 alle 19, per la preghiera personale.

Domenica, alle 11, in Cattedrale, monsignor Corazza celebrerà la messa all’altare della Madonna del Fuoco che sarà trasmessa in diretta da Teleromagna (canale 14). Il vescovo inoltre invita nuovamente alla preghiera in famiglia: per questo da venerdì, alle 19, tutte le campane della diocesi suoneranno all’unisono "per ricordare a tutti, in particolare le famiglie riunite, a trovare un momento di preghiera comune".

Inoltre invita inoltre a non dimenticare le persone che sono sole e ad accogliere e a far rispettare i limiti imposti. "Questo tempo può essere prezioso per la vostra crescita spirituale - conclude il vescovo - come spesso diceva beata Benedetta, anche questo è grazia".

La lettera del vescovo

Cari fratelli e sorelle
di questa nostra Chiesa di Forlì-Bertinoro.
Siamo tutti chiamati ad accettare, ancora una volta, con responsabilità, anche se con tanta sofferenza, le restrizioni che la situazione ci impone. Benché a porte chiuse, ogni giorno i vostri sacerdoti e anch’io, ognuno nelle proprie chiese, celebrano l'Eucaristia per voi: insieme al pane e al vino, offriamo la vita, il lavoro, la sofferenza di ciascuno di voi. Anche le comunità monastiche e religiose stanno pregando per tutti. Le nostre chiese rimangono aperte e sono accessibili per la preghiera personale. Ricordiamo che nella chiesa del Corpus Domini durante le ore del giorno viene proposta l’adorazione eucaristica dalle 8.00 alle 18.00 per la preghiera personale.

Domenica prossima, in Cattedrale, dall’altare della Madonna del Fuoco verrà trasmessa dai canali di Tele Romagna, la santa messa delle ore 11.00.Ma vi invito più che mai a fare delle vostre famiglie delle Chiese domestiche, nelle quali si ascolta la Parola di Dio e si intensificano il dialogo e l’amore reciproco.
Per questo motivo, invito i parroci, a far suonare la campana grande alle 19.00 per ricordare a tutti, in particolare le famiglie riunite, a trovare un momento di preghiera comune.  Vi chiedo di non dimenticare coloro che sono soli. Ogni giorno, discretamente, con una telefonata, un piccolo servizio, non fateli sentire isolati e abbandonati: “la carità non abbia mai fine” 1 Cor. 13,8.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cari sacerdoti, mi rivolgo particolarmente a voi, conoscendo il vostro amore per le vostre Comunità: vi chiedo di accogliere e di far rispettare i limiti imposti, che sono una garanzia per una conclusione più rapida del contagio e un presidio per le persone dalla salute più fragile.  Lasciamoci tutti guidare dallo Spirito Santo, che certamente sarà capace di suggerire forme nuove di apostolato e di annuncio del Vangelo. Il venir meno di alcuni impegni vi dà la possibilità di donarvi uno spazio più ampio per la preghiera, per l'ascolto della Parola e per le riflessioni che vi attendono e vi attenderanno. Questo tempo può essere prezioso per la vostra crescita spirituale e per quella dei fedeli a voi affidati! Come spesso diceva beata Benedetta, “anche questo è grazia”. La preghiera che Gesù ci ha insegnato ci fa sentire sempre uniti anche quando la diciamo da soli!  Carissimi fratelli e sorelle, alla conclusione dell’epidemia il Signore: “Ci trovi lieti nella speranza, operosi nella carità e vigilanti nella preghiera”. 
Vi benedico di cuore 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

Torna su
ForlìToday è in caricamento