Cronaca

Chiudono i centri vaccini decentrati nelle vallate: è il turno di Predappio

opo una prima fase nella quale la presenza sul territorio era necessaria per agevolare in particolare i cittadini più anziani nell'accesso alla vaccinazione anti-covid, l'Ausl chiuderà infatti progressivamente i cosiddetti “spoke” delle vallate

Quello di mercoledì è stato l'ultimo giorno di apertura del centro vaccinale di Predappio. Dopo una prima fase nella quale la presenza sul territorio era necessaria per agevolare in particolare i cittadini più anziani nell'accesso alla vaccinazione anti-covid, l'Ausl chiuderà infatti progressivamente i cosiddetti “spoke” delle vallate, per concentrare l'attività nel centro vaccinale maggiore, che è quello di Forlì alla Fiera. D'altra parte nel Forlivese il 74% della popolazione ha ricevuto la prima dose, il 62% ha completato il ciclo e, tra gli anziani - vale a dire la popolazione che andava maggiormente supportata con i punti decentrati - sono arrivati a un tasso del 97% tra gli ultra 80enni e del 90% degli ultra 70enni (per quanto riguarda la prima dose).

 
L'Amministrazione comunale di Predappio quindi ringrazia, "per la professionalità e l'impegno profuso, gli operatori asl e i medici che si stanno impegnando in questa campagna vaccinale. Vogliamo rivolgere un grande ringraziamento alla Protezione Civile e alla Croce Rossa di Predappio ed in particolare a tutti i volontari che si sono alternati in questi mesi nel supporto logistico della gestione dei flussi e nell'ottima assistenza fornita a tutti gli utenti che si sono prenotati al punto vaccinale di Predappio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiudono i centri vaccini decentrati nelle vallate: è il turno di Predappio

ForlìToday è in caricamento