"Cibo" di Steve McCurry, oltre 29mila visitatori. Previste aperture straordinarie

Durante le festività, la mostra “Cibo” osserverà i normali orari di apertura (dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 19)

Sono oltre 29mila i visitatori della mostra “Cibo” del fotografo statunitense Steve McCurry, in corso fino al 6 gennaio ai Musei San Domenico di Forlì (piazza Guido da Montefeltro 12). Prodotta da Civitas srl e curata da Monica Fantini, Fabio Lazzari e Biba Giacchetti con il sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, l’esposizione presenta un’ottantina di scatti, per larghissima parte mai esposti e stampati prima, del 4 volte vincitore del World Press Photo: un racconto fotografico sul cibo come elemento universale, seppur così diverso da Paese a Paese; un giro del mondo sui modi di produrlo, trasformarlo e consumarlo nella messa in evidenza del suo valore, dell’attenzione al non spreco e della cultura a cui rimanda, ponte di conoscenza tra i popoli.

Durante le festività, la mostra “Cibo” osserverà i normali orari di apertura (dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 19), ma sono previste anche alcune aperture straordinarie: il 24 e il 31 dicembre dalle ore 9.30 alle 13.30; il 1° gennaio dalle ore 14.30 alle 19; il 26 dicembre dalle ore 9.30 alle 19; il 6 gennaio dalle ore 9.30 alle 19. Chiusura solo per il 25 dicembre e per lunedì 30 dicembre.

Per chi volesse approfondire la vita di Steve McCurry e la storia dietro i suoi scatti, continuano le visite guidate per singoli visitatori e per piccoli gruppi. Sono in programma tutti i giovedì alle 16.30 e il sabato alle 15.30. Non occorre la prenotazione: per partecipare basta recarsi presso la biglietteria della mostra almeno 20 minuti prima della visita guidata. Il costo della visita guidata è di 5 euro a persona oltre al regolare biglietto di ingresso.

Orari e biglietteria

La mostra “Cibo” di Steve McCurry è aperta al pubblico fino a lunedì 6 gennaio ai Musei San Domenico di Forlì (piazza Guido da Montefeltro 12). Prevendita dei biglietti su Ticketone.  Apertura dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 19 (la biglietteria chiude un’ora prima). Chiusura tutti i lunedì e il 25 dicembre. Aperture straordinarie: 24 e 31 dicembre dalle 9.30 alle 13.30. 1° gennaio 2020 dalle 14.30 alle 19. Il 26 dicembre dalle 9.30 alle 19.

Biglietti di ingresso

Intero 12 euro
Ridotto 10 euro per: gruppi tra 15 e 25 persone; minori di 18 e maggiori di 65 anni; titolari di apposite convenzioni; studenti universitari con tesserino.
Biglietto speciale aperto 13 euro: visiti la mostra quando vuoi, senza date e senza fasce orarie; puoi regalarlo a chi desideri.
Biglietto speciale famiglia: 24 euro valido per l’ingresso di 2 adulti e 1 bambino (fino a 14 anni).
Biglietto speciale famiglia: 26 euro valido per l’ingresso di 2 adulti e 2 bambini (fino ai 14 anni).
Biglietto integrato 14 euro intero – 12 euro ridotto: valido per l’ingresso alla mostra e ai musei della Città (Pinacoteca Civica e Palazzo Romagnoli).

Gratuito: per bambini fino ai 6 anni, un accompagnatore per ogni gruppo, diversamente abili con accompagnatore, due accompagnatori per scolaresca, giornalisti con tesserino, guide turistiche con tesserino.
Visite guidate (su prenotazione per gruppi di massimo 25 persone): scuole 55 euro (stima durata visita 1 ora); gruppi 90 euro (stima durata visita 1 ora); in lingua (inglese e francese) 110 euro.

Prenotazioni

La prenotazione è obbligatoria per i gruppi e scuole. La prenotazione è consigliata per i singoli attraverso la vendita on line sul circuito Ticketone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Non si vedeva da alcuni giorni, trovata senza vita in casa: addio alla storica bidella

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

Torna su
ForlìToday è in caricamento