menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cibo", la mostra di McCurry attira al San Domenico oltre 41mila visitatori

L’esposizione presentava un’ottantina di scatti, per larghissima parte mai esposti e stampati prima, del 4 volte vincitore del World Press Photo

Va in archivio con oltre 41mila presenze, precisamente 41.400, la mostra "Cibo" di Steve McCurry, ospitata fino all'Epifania ai Musei San Domenico. Prodotta da Civitas srl e curata da Monica Fantini, Fabio Lazzari e Biba Giacchetti con il sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, l’esposizione presentava un’ottantina di scatti, per larghissima parte mai esposti e stampati prima, del 4 volte vincitore del World Press Photo: un racconto fotografico sul cibo come elemento universale, seppur così diverso da Paese a Paese; un giro del mondo sui modi di produrlo, trasformarlo e consumarlo nella messa in evidenza del suo valore, dell’attenzione al non spreco e della cultura a cui rimanda, ponte di conoscenza tra i popoli. Tanti turisti hanno approfittato delle festività di Natale per visitare la mostra. Domenica si sono registrate anche code all'ingresso del San Domenico. Dal 23 dicembre sono stati oltre 12mila i visitatori. 

Risultati positivi anche per la "sezione staccata" a Forlimpopoli dell'esposizione. Sono stati infatti poco meno di 2.000 (1.720 per la precisione) i visitatori che si sono recati nell'aula ellittica della quattrocentesca Chiesa dei Servi di via Costa che ospita anche il centro di cultura gastronomica "Casa Artusi". E proprio sulla scorta della collaborazione con "Casa Artusi" i curatori della mostra forlivese hanno accettato di portare nella Chiesa dei Servi sei fotografie di McCurry che attraversano ed illuminano tutte le culture, sia in senso geografico (dagli Stati Uniti al Tibet, passando per la Macedonia) sia in senso gastronomico (dal più umile tra i cibi di casa alle più raffinate preparazioni degli chef). 

"Il bilancio va oltre le nostre aspettative - dice Fantini, curatrice delle ‘Mostre del Buon Vivere’ -. È un risultato straordinario per la nostra città e per tutto il territorio: anche a Forlimpopoli, la sezione di ‘Cibo’ a Casa Artusi ha richiamato quasi 2mila persone”. Il successo della mostra è confermato anche dalle richieste di replicarla in altre città: “Ce l’hanno chiesta in diverse regioni d’Italia e partiremo dalla Puglia”, continua Fantini, che con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì sta già lavorando alla prossima esibizione: "Sarà una mostra al femminile - anticipa - che comprenderà le opere di una o più artiste".

La mostra “Cibo” è stata curata da Monica Fantini e Fabio Lazzari in collaborazione con Sud Est 57 – Biba Giacchetti. Progetto scenico a cura di Peter Bottazzi. Organizzazione Tribucoop by Cooperdiem – Serenella Vasini. Ufficio Stampa Be Open – Manfredi Liparoti. Grafica Nicolò Lazzari. Video Sunset Comunicazione – Juan Martin Baigorria e Matteo Lolletti. Allestimenti Sistema Lab.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento