rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Solidarietà

Cibo, mascherine, vestiti e carrozzine: da Forlì nove bancali di aiuti per il Kosovo

È già il secondo invio nell’arco di pochi mesi, volto a mitigare una profonda crisi energetica e sociale

L’emergenza causata dalla tragedia in Ucraina non ferma la solidarietà verso il Kosovo. Grazie alla collaborazione tra il Comitato per la Lotta contro la Fame nel Mondo, l’amministrazione comunale di Forlì e l’Arma dei Carabinieri di Forlì-Cesena, sono stati donati 9 bancali di aiuti diretti a Pristina, Kosovo. "Un altro contributo preziosissimo è stato dato dalla confraternita di Misericordia di Forlì e San Benedetto - sottolinea l’assessore alla Pace e Diritti Umani Rosaria Tassinari - è anche grazie alla loro disponibilità ed impegno che siamo stati in grado di effettuare un’ulteriore donazione". È già il secondo invio nell’arco di pochi mesi, volto a mitigare una profonda crisi energetica e sociale. Viene dimostrato un occhio di riguardo nei confronti dei bambini kosovari, cui sono stati spediti 140 kg di giochi, pannoloni assortiti, latte in polvere, indumenti, polpe di frutta e materiale scolastico. Ai copiosi generi alimentari, dispositivi sanitari protettivi (liquido igienizzante e mascherine), indumenti e coperte si aggiungono 12 carrozzine (fra cui 5 elettriche e 4 pieghevoli).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibo, mascherine, vestiti e carrozzine: da Forlì nove bancali di aiuti per il Kosovo

ForlìToday è in caricamento