menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinema e audiovisivo: al documentario "Il muro" assegnato un contributo

Il documentario ‘Die Mauer – Il muro’ si aggiudica un contributo di 50 mila euro

La Giunta dell’Emilia-Romagna ha approvato le graduatorie del Bando 2019 previsto dalla Legge Regionale 20/2014 relativo alle produzioni cinematografiche e audiovisive delle imprese emiliano-romagnole. "Tra i 13 progetti finanziati per un importo di quasi 600 mila euro per le annualità 2019 e 2020 - comunica il consigliere regionale Valentina Ravaioli, vicepresidente dalla commissione Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport e Legalità - anche la produzione della forlivese Horizon con il documentario ‘Die Mauer – Il muro’, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale, protagonisti Marco Cortesi e Mara Moschini, con la regia di Riccardo Salvetti, che si aggiudica un contributo di 50 mila euro. Il film è stato finanziato anche grazie ad una super Campagna di Crowdfunding su Produzioni dal Basso. Per le sue valenze etiche la pellicola ha ottenuto il supporto di Banca Etica ed è promossa da Atrium - Council of Europe".

"I numeri dimostrano una ricaduta di 4 euro sul territorio per ogni euro investito a livello regionale nell’ambito dell’audiovisivo - prosegue  Ravaioli- e il rapporto ‘Io sono cultura 2019’ indica in 8 miliardi di euro il valore aggiunto prodotto dal sistema culturale e creativo nel 2018 in Italia". "Questi dati - conclude - confermano la bontà e la lungimiranza della scelta effettuata dalla Regione Emilia-Romagna a inizio legislatura di triplicare gli stanziamenti in ambito culturale, con un impegno a 360°, valorizzando non solo le produzioni e le attività delle associazioni, ma anche la formazione tecnica specializzata e l’imprenditoria del settore, investendo sulla cultura come motore di crescita economica, di sviluppo del territorio e di coesione sociale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento