Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Cinquemila giovani per ogni 'Mercoledì sera': "Steward e controlli anti-alcol per prevenire le baby gang"

E' il dato di massima che indica il Comune di Forlì per la tradizionale manifestazione estiva in centro, sul quale è stato tracciato un bilancio. 

Gli otto appuntamenti coi 'Mercoledì sera' in centro storico hanno visto un'affluenza media di circa cinquemila persone a serata, in un crescendo man mano che si sono allentate le restrizioni Covid fino all'ultima serata di mercoledì scorso, che invece è andata in controtendenza anche perché probabilmente molte più persone hanno iniziato le ferie estive. E' il dato di massima che indica il Comune di Forlì per la tradizionale manifestazione estiva in centro, sul quale è stato tracciato un bilancio. 

“Ciò che riscontriamo è che l'età media si è abbassata, con molti più giovani, molti dei quali minorenni. Da una parte è un bene perché sono le nuove fasce di popolazione che domani, crescendo, torneranno in centro per andare al ristorante, aprire un'attività. Dall'altra parte ha posto dei problemi nuovo: pur non avendo segnali in città, molte città vicine come Rimini, Riccione, Milano Marittima ce li stanno mandando”, spiega il vicesindaco con delega alla Sicurezza Daniele Mezzacapo. Il riferimento è al fenomeno delle baby gang esploso dall'inizio dell'estate in molte località marittime, con frequenti rapine, furti, aggressioni, risse di e tra gruppi di giovanissimi. “Come prevenzione utile è stato anticipare alle 20 il divieto di vendita degli alcolici fuori dalla somministrazione negli esercizi pubblici, dato che spesso questi soggetti diventano irrequieti per effetto dell'alcol”, sempre Mezzacapo. 

E proprio quando aveva segnali che si poteva scivolare per la stessa china, spiega sempre Mezzacapo, il Comune ha inserito anche 20 steward per una maggiore sorveglianza, per la dissuasione da comportamenti illeciti e per il diradamento delle persone quando si creano grosse concentrazioni per le strade del centro. “In totale la polizia locale ha messo in campo 88 unità di personale, con 6-7 pattuglie a serata, alcune anche appiedate. “Le pattuglie appiedate hanno dato un grande senso di presidio e molto genitori ci hanno ringraziato per i maggiori controlli”, spiega il vicecomandante della Polizia Locale Andrea Gualtieri. Il raggio di azione delle pattuglie si è esteso non solo a piazza Saffi e nell'isola pedonale, ma è arrivato fino al parcheggio interrato di piazza Guido da Montefeltro e nel parcheggio Montegrappa, da dove arrivano segnali di degrado e molestie.

Il bilancio, dal punto di vista della sicurezza, vede 49 multe per il consumo di alcolici, 5 denunce per ubriachezza molesta, 7 violazioni amministrative nei confronti di chi vende gli alcolici, con due denunce per aver somministrato alcolici a minori. Multe anche per gli altri articoli del Regolamento di Polizia Urbana: ad una persona che si lavava nella fontana di piazza Ordelaffi, una per musica fuori orario. La Polizia Locale ha stanato anche 5 casi di dentenzione di stupefacenti, un caso di persona irregolare dal punto di vista dell'immigrazione, ha proceduto ad una denuncia per false dichiarazioni sulla proprià identità ed eseguito un arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Numerose le multe per il mancato uso delle mascherine e nell'ultimo mercoledì sono stati multati per lo stesso motivo il titolare e un dipendente di un esercizio pubblico. 

Oltre agli steward, la novità dal punto di vista della lotta al degrado è che il Comune sta valutando la sopensione della licenza da 7 a 15 giorni nei confronti di una decina di esercizi commerciali, in gran parte minimarket, in quanto dall'incrocio dei dati che si sta effettuando tali esercizi commerciali risultano recidivi e più volte multati, spesso per lo stesso motivo. In un caso è stato revocato il diritto al suolo pubblico per un dehors. 

Accanto ai 'Mercoledì', traccia un altro bilancio l'assessore al Centro storico Andrea Cintorino: “Le iniziative del venerdì sera, con visite guidate e musei aperti la sera, hanno visto 300-400 adesioni, molto bene sono andate anche le piazze dedicate alle scuole di ballo e l'affluenza per vedere i buskers”. Insomma, il Comune vanta di aver animato il centro nelle serate di giugno e luglio, “e molte altre iniziative, restrizioni Covid permettendo, sono già previste per settembre e ottobre”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquemila giovani per ogni 'Mercoledì sera': "Steward e controlli anti-alcol per prevenire le baby gang"

ForlìToday è in caricamento