Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Circoli culturali e ricreativi chiusi da mesi, Molea (Aics): "Danno sociale enorme"

"Da oltre tre mesi, i circoli culturali e ricreativi del Paese sono chiusi anche nei loro servizi di somministrazione di cibi e bevande", evidenzia Molea

"Devono sottostare alle stesse regole igienico sanitarie dei bar, ma non hanno gli stessi diritti. Da oltre tre mesi, i circoli culturali e ricreativi del Paese sono chiusi anche nei loro servizi di somministrazione di cibi e bevande: una discriminazione insopportabile e ingiusta". Così Bruno Molea, presidente dell’Associazione Italiana Cultura Sport, ente di promozione sportiva e sociale che annovera tra i suoi affiliati un migliaio di circoli culturali e ricreativi con licenza di somministrazione alimenti e bevande, si unisce all’appello al Governo appena lanciato dalla portavoce del Forum del Terzo Settore, Claudia Fiaschi

"Bene ha fatto il Forum ad intervenire - evidenzia Molea -. Il danno sociale creato dalla chiusura di ogni servizio lascia ancora più soli i nostri giovani e i nostri anziani. La posizione della portavoce Fiaschi è stata condivisa ieri nel corso del coordinamento nazionale del Forum : ancora una volta, nei riguardi del Terzo Settore si consumano discriminazioni incomprensibili, forse frutto di una scarsa conoscenza delle nostre peculiarità".

"Per i circoli culturali e ricreativi, che tanti servizi e occasioni di socialità offrono alla parte più sola della nostra popolazione, come gli anziani, la somministrazione di alimenti e bevande è un’importante forma di autofinanziamento - aggiunge -. Fermarli del tutto già mette a dura prova la loro sopravvivenza: vietare anche attività da asporto, già concessa a bar e ristoranti, decreterebbe la loro morte certa".
 
Non solo un danno economico, rimarca Molea, Ma soprattutto sociale: "Quando sarà possibile ripartire, che ne sarà delle nostre periferie e dei nostri centri più piccoli, dove i circoli culturali sono presìdi sociali e di legalità? A pagare saranno ancora una volta i nostri giovani e i nostri anziani, tra i più penalizzati da isolamento e pandemia. Il Governo corra ai ripari, mettendo fine a questa stortura", conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circoli culturali e ricreativi chiusi da mesi, Molea (Aics): "Danno sociale enorme"

ForlìToday è in caricamento