menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che non va, le risposte. "Nuovi interventi in viale della Libertà"

Ancora una volta puntuale arrivano le risposte del vicesindaco Giancarlo Biserna per l'iniziativa "La città che non va", la raccolta di segnalazione di piccole e grandi situazioni di degrado e incuria

Ancora una volta puntuale arrivano le risposte del vicesindaco Giancarlo Biserna per l'iniziativa “La città che non va”., la raccolta di segnalazione di piccole e grandi situazioni di degrado e incuria che sottoponiamo all'Amministrazione Comunale. Come già fatto altre due volte nell'ultimo mese, Biserna passa a dare spiegazioni punto per punto alla segnalazioni che arrivano dai cittadini forlivesi. Premette Biserna: “Non su tutti i quesiti posso dare della risposte puntuali in quanto molti temi vanno inseriti nel sistema complessivo delle possibilità e delle diverse esigenze da contemperare. Dico questo perchè tante delle problematiche evidenziate (anche quelle inerenti l'illuminazione) sono a noi ben presenti, ma la risoluzione - o l' alleggerimento - deve per forza tenere conto anche di altri elementi non tutti nelle nostre esclusive mani”.

Ecco le precedenti segnalazioni e relative risposte del vicesindaco Giancarlo Biserna: PRIMO GRUPPO | SECONDO GRUPPO

INCIDENTI ALL'INCROCIO VIA FOSCOLO- VIA LEOPARDI. Giuseppe Medri, amministratore di condominio, in una articolatissima segnalazione, segnalava la pericolosità dell'incrocio tra via Foscolo e via Leopardi, zona Grandi Italiani. Gli incidenti sono frequenti e i danni alle proprietà private ingenti (muretti, recinzioni etc). . Gli ultimi incidenti si sono verificati il 21.12.12 e il 2.3.13: E ancora: “La via Leopardi è spesso utilizzata da automobilisti provenienti dalla zona industriale-via Bertini-via Gramsci per saltare le code del semaforo dell'incrocio via Gramsci-viale Roma ed arrivare su viale Roma per girare in direzione di piazza della Vittoria; questi automobilisti viaggiano talora a velocità ben superiori ai 30 km/h (verificato personalmente) e in prossimità dell'incrocio via Foscolo-via Leopardi, anziché rallentare, suonano il clacson”. I residenti quindi chiedono che i “ cartelli "dare la precedenza" dovrebbero essere sostituiti con cartelli di "stop", un dissuasore di velocità ubicato in via Leopardi in prossimità dell'incrocio e la trasformazione di tutta la via Leopardi in strada a senso unico in direzione di viale Roma”.

Risponde il vicesindaco: Il problema in effetti c' è  per cui , tenuto conto delle diverse istanze, abbiamo messo  in piedi un progettino di manutenzione che comporta il rialzo dell' incrocio e quindi l' ovvio rallentamento a beneficio della sicurezza e della tranquillità.

PARCHEGGIO SELVAGGIO IN ZONA STAZIONE. Un cittadino segnala le auto normalmente parcheggiate fuori dagli stalli nel parcheggio vicino alla stazione ferroviaria, dietro la sede dell'Inps. In questo caso, più che le multe selvagge nei confronti di veicoli che in gran parte appartengono ai pendolari che lavorano fuori città, si richiede di regolamentare la sosta predisponendo nuovi stalli e segnaletica, laddove non arrechi intralcio al traffico

Risponde il vicesindaco: Il controllo da parte dei Vigili c' è e in certi orari verrà intensificato. In ogni caso nei pressi vi sono diverse possibilità di parcheggio in zona Portici ed anche dalla parte opposta in un parcheggio ulteriore su via Volta con spesso numerosi posti disponibili. In prospettiva c' è un progetto in via Spadolini che ampliierà ancora di più le possibilità di parcheggio.
 

USCITA CAVA DELLA TANGENZIALE. L'asse di arroccamento, il pezzo di tangenziale tra via Ravegnana e viale Bologna, è nel mirino di una lettrice, Claudia: “Ci sono dei lavori, ma non può passare l' assenza totale di illuminazione all' uscita della Cava. Se uno non è della zona, non la vede. L'uscita, inoltre, è a gomito e per questo ci vuole una luce nella segnaletica di uscita 'Cava'”. Un'altra segnalazione riguardava la non visibilità dell'insegna stradale di via Gorizia al Foro Boario.

Risponde il vicesindaco: Per quanto concerne l' illuminazione degli svincoli abbiamo avuto conferma da Anas di progettazioni per migliorare l' illuminazione, mentre sulla visibilità di un cartello indicante via Gorizia ho dato disposizioni  di sistemare la cartellonistica intorno

ANCORA BUCHE IN VIA BALDRACCANI. Non c'è pace per le buche in via Baldraccani. Ad una segnalazione precedente il vicesindaco aveva risposto che le buche erano già state colmate con asfalto a freddo. Non è però d'accordo Antonella Sozzi: “A tutt'oggi la via Baldraccani è' nelle stesse condizioni di qualche settimana fa. Nel frattempo si è aperta anche una buca nella rotonda di via Seganti con Via Baldraccani. a mio modesto parere sarebbe utile che si facesse controllare ai comitati di quartiere che i lavori siano realmente eseguiti e nel modo migliore”.

Precisa ulteriormente il vicesindaco: Su via Baldraccani il Global ha provveduto come detto nei punti indicati e in questi giorni farà un nuovo controllo. Peraltro è stato redatto un preventivo di rifacimento del manto nel tratto tra via Seganti e via degli Augustini da inserire nel nuovo budget a disposizione.

VIALE DELLA LIBERTA'. Nicola Colella, ricordando che viale della Libertà non è solo una strada di alto traffico, ma “un patrimonio storico dell'architettura razionalista”, segnala che “viale della libertà ormai non ha più un manto stradale, le querce sono state abbattute quasi tutte e le siepi che adornavano la strada non esistono più e sono rimasti solo i cordoli che le delimitavano e che adesso sono molto pericolosi per i pedoni. Inoltre con la realizzazione del nuovo punto bus tutti i cittadini e turisti passano quasi esclusivamente da viale della stazione e non è certo una bella pubblicità per il nostro centro storico già in forte crisi”.

Risponde il vicesindaco: In viale della Libertà nel periodo pasquale con la chiusura delle  scuole verrà sistemata l' area intorno alla fermata bus Palmezzano, levando così numerosi intralci per i ragazzi in particolare. E comunque la strada verrà monitorata per sistemare  i punti meno sicuri. Sappiamo tutti che esiste da tempo un progetto complessivo di rifacimento molto costoso e importante che purtroppo dobbiamo ancora tenere in caldo.

PIAZZALE DELLA VITTORIA. Fausto Serra rileva un problema di insicurezza, nella zona di piazzale della Vittoria. Questa la sua testimonianza: “Abito nella zona di Piazzale della Vittoria che, ultimamente, è frequentata sempre più da extracomunitari che mettono in atto gesti e comportamenti molto compromettenti e malintenzionati. L'altra sera sono stato seguito da un tizio che avevo incrociato casualmente per strada, che si è improvvisamente incappucciato e ha cominciato a seguirmi, dandomi cenni di cattive intenzioni. Erano l'una e mezza e la città era deserta, spopolata, senza che passasse alcuna pattuglia a controllare, che successivamente è passata dopo la mia segnalazione. Via Fulcieri è buia, così come via Buonarroti e non sono stato il solo ad essersi lamentato della microcriminalità”.

Risponde il vicesindaco: Anche la sicurezza di piazzale  Vittoria  è un problema che va visto all' interno della sicurezza complessiva della città e le Forze dell' Ordin,e tra cui i nostri Vigili,  sono presenti frequentemente, pur  consapevoli che, se si avessero più mezzi e più uomini, si potrebbe fare ancora di più.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento