menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che non va, niente dossi in via Gorizia ma sì all'attraversamento semaforico

Debora Guidi partecipa dando un contributo formato da stralci del verbale della riunione di quartiere San Benedetto, zona di via Gorizia. Per inviare la tua segnalazione: redazione@romagnaoggi.it

Cogliendo lo spirito dell'iniziativa “La città che non va”, fatta sì di segnalazioni, ma anche di risposte possibili e realizzabili ai problemi, Debora Guidi partecipa dando un contributo formato da stralci del verbale della riunione di quartiere San Benedetto, zona di via Gorizia. Per inviare la tua segnalazione: redazione@romagnaoggi.it

SFALCIO DEL VERDE E BIDONI IN VIA SCALDARANCIO

Spiega Guidi: “I Cittadini del quartiere si lamentano della mancata pulizia nella nuova zona residenziale di Via Scaldarancio, (mancata tagliatura dell'erba, mancata pulizia dei bidoni immondizia, i quali sono stati vuotati più volte dagli abitanti della zona perché indecentemente pieni, i rifiuti venivano lasciati al di fuori dei bidoni stessi, )”.


Sempre Guidi: “A riguardo si specifica che la zona non è ancora di competenza comunale. A seguito della crisi dei conti comunali sono state bloccate i trasferimenti di responsabilità delle aree verdi dai privati costruttori dei nuovi centri residenziali. Anche il nostro quartiere lamenta la non curanza della propria zona verde che ancora propria non è ma in teoria responsabilità dei costruttori che non riescono a vendere gli immobili, Se almeno si potessero dare in gestione temporanea a circoli di anziani, quartiere o società no profit avrebbero una manutenzione e noi un luogo di ritrovo. In oltre si lamenta l'erba e cespugli alti che limitano la visibilità agli incroci in periferia (il nostro quartiere San Benedetto è già considerato periferia) molte volte sono i residenti ad occuparsi della manutenzione”


VIA GORIZIA.

Alla segnalazione di Davide Pecoraino per il traffico e la velocità via Gorizia, la rappresentante del quartiere rileva: “Questo fatto annoso è stato posto all'attenzione delle varie competenze ma questo tipo di intevento, i dossi rallentatori, è stato trovato rischioso per uno scarso spazio di manovra in una strada comunque scorrevole che porta anche traffico pesante. Con la nuova circonvallazione parte del problema camion si è trasferito sulla stradina stretta che collega via Cadore , via Monte San Michele e la via Gorizia appunto, dove sistematicamente "tagliano" il percorso consigliato in barba ai divieti. La via Gorizia non può avere nè dossi nè percorsi pedonali protetti. L'unica cosa è il semaforo per l'attraversamento a richiesta proprio vicino all'incrocio di via Carso e alla fine in via Lunga, in concomitanza con le fermate del tram e zone di interesse come gelateria, chiesa e zone commerciali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento