Sanità

Telemedicina e intelligenza artificiale trainano il "Morgagni-Pierantoni": è nella classifica dei 330 migliori ospedali al mondo di Newsweek

"Medicina e tecnologia sono intrecciate, poiché alcuni dei progressi medici più significativi sono stati resi possibili solo attraverso l’innovazione tecnologica", scrive Nancy Cooper, caporedattrice di Newsweek

C'è anche l'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì nella classifica di Newsweek-Statista “World’s best Smart Hospitals”, con i migliori ospedali specializzati del mondo. Per il terzo anno è stata redatta una classifica relativa ai nosocomi che meglio si avvalgono delle tecnologie più avanzate. Il World’s Best Smart Hospitals 2024 elenca le 330 strutture (in 28 Paesi) che sono all’avanguardia nell’uso di intelligenza artificiale, imaging digitale, telemedicina, robotica e funzionalità elettroniche. Il "Morgagni-Pierantoni" rientra nell’elenco dei 21 ospedali italiani selezionati (tra questi c'è anche il Policlinico Sant'Orsola-Malpighi di Bologna). Le classifiche sono state pubblicate sulla prestigiosa rivista statunitense Newsweek. A livello globale il nosocomio di via Forlanini occupa la 279esima posizione, migliorando la 283esima dello scorso anno. 

"Medicina e tecnologia sono intrecciate, poiché alcuni dei progressi medici più significativi sono stati resi possibili solo attraverso l’innovazione tecnologica - scrive Nancy Cooper, caporedattrice di Newsweek -. Oggi assistiamo ad una crescita delle tecnologie intelligenti che condividono le informazioni mediche in modo più rapido e accurato, fornendo allo stesso tempo una migliore assistenza ai pazienti". L'elaborazione della classifica si basa su tre fasi principali: un sondaggio online internazionale, nel quale ai dirigenti ospedalieri e agli operatori sanitari con conoscenze sugli ospedali intelligenti è stato chiesto di consigliare i principali ospedali intelligenti in tutto il mondo; un sondaggio circa l'implementazione e l'utilizzo delle tecnologie digitali in ospedale; e consultazione di documenti. 

La lista dei primi 330 include gli ospedali di 28 paesi diversi: Stati Uniti (101), Germania (24), Regno Unito (22), Italia (21), Francia (20), Spagna (15), Corea del Sud (14), Svizzera (13), Canada (12), Giappone (10), Paesi Bassi (9), Singapore (9), Danimarca (8), Australia (7), Brasile (6), Finlandia (5), Belgio (4), Svezia (4), Taiwan (4), Austria (3), Emirati Arabi Uniti (2), India (2), Messico (2), Arabia Saudita (1), Libano (1) e Tailandia (1).

"Un grandissimo riconoscimento per la sanità pubblica dell’Emilia-Romagna - commenta l'assessore regionale alle Politiche per la Salute, Raffaele Donini -. l’Irccs Istituto Ortopedico Rizzoli è l’ottavo miglior ospedale al mondo per le cure ortopediche. In una classifica dominata dai colossi privati statunitensi, lo straordinario lavoro quotidiano di medici, infermieri, operatori e ricercatori del Rizzoli ha consentito di raggiungere questo prestigiosissimo traguardo. Sempre secondo Newsweek, il Policlinico di Sant'Orsola Irccs è tra i primi cento ospedali al mondo in cinque specializzazioni, e sono ben posizionati il Sant’Anna di Ferrara per la cardiologia e l’ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì tra gli smart hospital. Risultati che devono farci capire, ancora una volta, quanto sia importante investire in sanità pubblica, che deve essere finanziata come merita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telemedicina e intelligenza artificiale trainano il "Morgagni-Pierantoni": è nella classifica dei 330 migliori ospedali al mondo di Newsweek
ForlìToday è in caricamento