rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Qualità della vita

Qualità della vita, la classifica del Sole 24 ore: scatto in avanti per Forlì-Cesena

Per quanto riguarda le altre romagnole, Ravenna è 30esima (-3) e Rimini è 46esima (-3). Le ultime 3 della classifica sono Caltanissetta, Isernia e Crotone

Scatto in avanti della provincia di Forlì-Cesena nella classifica del Sole 24 Ore. Infatti Forlì-Cesena ha guadagnato sei posizioni rispetto allo scorso anno, salendo dal 40esimo al 34esimo posto (lo scorso anno aveva perso ben 26 posizioni). Questo dice la graduatoria 2022 che vede nelle prime tre posizioni Bologna, Bolzano e Firenze. Per quanto riguarda le altre romagnole, Ravenna è 30esima (-3) e Rimini è 46esima (-3). Le ultime 3 della classifica sono Caltanissetta, Isernia e Crotone.

Anche quest'anno l’indagine della Qualità della vita del Sole 24 Ore prende in esame 90 indicatori, suddivisi nelle tradizionali sei macro-categorie tematiche (ciascuna composta da 15 indicatori) che accompagnano l’indagine dal 1990: ricchezza e consumi; affari e lavoro; ambiente e servizi; demografia, società e salute; giustizia e sicurezza; e cultura e tempo libero. L’indagine della Qualità della vita, pubblicata sempre alla fine dell’anno in corso, viene spiegato dal quotidiano economico, "prende in esame i dati consolidati relativi ai 12 mesi precedenti. Alcuni parametri, però, sono aggiornati al 2022 (a metà anno, se non addirittura a novembre) con l’obiettivo di tenere conto degli effetti dei grandi eventi che hanno scandito l’anno in corso. In alcuni ambiti, infatti, le performance dell’anno scorso sarebbero risultate superate dai fatti e avrebbero restituito una fotografia ormai invecchiata rispetto all’attualità. Negli ultimi mesi tre grandi shock hanno colpito la popolazione: l’inflazione, il caro energia e la guerra in Ucraina. Così, nell’indagine di quest’anno si contano ben 34 indicatori su 90 riferiti al 2022".

La performance migliore della provincia? Il secondo posto posto per numero di denunce ogni 100mila abitanti nella voce "riciclaggio ed impiego del denaro", mentre è solo 107esima nell'indicatore "patrimonio museale", 1 ogni 100 chilometri quadrati. Per quanto riguarda le macro-aree la provincia è 39esima in Ricchezza e consumi (+4), 74esima in Affari e lavoro (-18), 34esima in Giustizia e sicurezza (+4), 41esima in Demografia e società (+4), 26esima in Ambiente e servizi (stabile) e 31esima in Cultura e tempo libero (+5). Sul versante della sicurezza e criminalità Forlì-Cesena è 33esima per i furti (+7), 34esima per i furti negli esercizi commerciali (-12), 26esima per i furti in abitazione (-11), 32esima per le rapine (+15). Posizione numero 29 per riguarda le rapine in abitazione, mentre la provincia è invece 61esima per i reati che riguardano gli stupefacenti. La voce peggiore il sesto posto per "omicidi da incidente stradale", con 3,6 denunce ogni 100mila abitanti. 

Capitolo ambiente e servizi: Forlì-Cesena è 40esima per numero di auto circolanti ogni 100mila abitanti, 60esima per concentrazione di pm10 e 12esima per piste ciclabili. Sul fronte clima è 58esima per numero di ore di sole al giorno, 7,8, 59esima per ondate di calore (203 giorni con temperatura percepita superiore ai 30 gradi) e 29esima per eventi estremi (15 giorni con accumulo di pioggia superiore ai 40 millimetri). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita, la classifica del Sole 24 ore: scatto in avanti per Forlì-Cesena

ForlìToday è in caricamento