rotate-mobile
Cronaca

Dopo l'appello, la clochard che dormiva in galleria in centro trova riparo al caldo alla Caritas

Un letto al caldo per 'Tina', la clochard intorno a cui nei giorni scorsi è scattata una gara di solidarietà da parte di alcuni residenti in centro storico

Un letto al caldo per 'Tina', la clochard intorno a cui nei giorni scorsi è scattata una gara di solidarietà da parte di alcuni residenti in centro storico. Appena in tempo, viene da dire: finita lo strascico di caldo anomalo estivo, le temperature si sono portate proprio l'altra notte in linea con le medie di novembre, con freddo non ancora intenso ma sicuramente disagevole per chi si trova a dormire all'esterno. 

La donna è stata presa in carico da Caritas e associazione Papa Giovanni XXIII. In particolare ha dormito alla Caritas, dove c'è tutta una struttura in grado di proteggerla, anche se - va detto - se decidesse di allontanarsi non ci sarebbero strumenti per farla restare. Con queste genere di fragilità, quella dei senza tetto, è necessario un lavoro lungo e costante per riportarle alla normalità e vincere una diffidenza a volte sporporzionata rispetto ai normali canoni, ma figlia di storie di vita a cavallo tra la povertà, il disagio quando non proprio la malattia mentale. La Caritas la sta accudendo in questo senso.

La clochard dall'inizio dell'estate dormiva sul selciato della galleria Saffi, tra corso Mazzini e il Palazzo delle Poste. Qui è stata oggetto di proteste per il degrado causato in diverse zone del centro, ma comunque accompagnate da una richiesta di intervento dei servizi sociali per dare soccorso alla donna. Dopo l'appello pubblico è scattata un'azione più incisiva degli organi preposti, con la soluzione della problematica, nella speranza che possa essere definitva.

Il Comune di Forlì ha agito in aggiunta a quello di Bologna, dove la 29enne risiede e dove era già seguita dai servizi della sua città. Ma per fatti non ben chiari l'immigrata africana, 29 anni e probabili problemi psichici, senza un tetto preferisce stare a Forlì, e vi fa ritorno anche quando le è stato dato un biglietto del treno per tornare a casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'appello, la clochard che dormiva in galleria in centro trova riparo al caldo alla Caritas

ForlìToday è in caricamento