menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Frasca

Foto Frasca

Cocaina nella caldaia, nel comodino e pure nel pane: coppia in manette

Un cittadino tunisino di 27 anni, M.Z. le sue iniziali, e sue moglie E.S., coetanea rumena, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Forlì con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Un cittadino tunisino di 27 anni, M.Z. le sue iniziali, e sue moglie E.S., coetanea rumena, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Forlì con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La coppia, da tempo nel mirino degli investigatori, aveva occultato circa 20 grammi di cocaina in tutta casa. Avvolta nella carta da cucina, era stata 'infilata' persino nel pane. La perquisizione, svolta dagli agenti nella loro abitazione di via Matteotti, ha permesso di ritrovare appunto 18,2 grammi di sostanza stupefacente: nel pane, nella caldaia, nel comodino. In quest'ultimo scovati anche 4 grammi di marijuana.

Il tunisino, come detto, era da tempo pedinato dai poliziotti: i suoi spostamenti in sella ad uno scooter, con il quale consegnava le dosi di cocaina, erano stati notati con sospetto dagli agenti. E così venerdì il 27enne è stato fermato per un controllo: all'interno di un pacchetto di sigarette era occultata una dose di cocaina. Da qui la perquisizione domiciliare dove, con la moglie in casa, sono stati trovati i 18,2 grammi di cocaina oltre alla 'maria'. 890 euro in contanti, ritenuti provento di spaccio, sono stati sequestrati.

Ieri c'è stata la convalida dell'arresto: il giudice Giovanni Trerè ha risposto la custodia cautelare in carcere in attesa del processo che si terrà martedì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento