menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perdona il compagno violento, il pentimento dura pochi mesi: botte e umiliazioni, il giudice lo allontana da casa

Ad essere colpito dalla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare con l'accusa di maltrattamenti in famiglia è stato un 38enne romeno

"Picchiava ed umiliava" la convivente. Nuovo caso di applicazione del cosidetto "codice rosso" nel Forlivese. Ad essere colpito dalla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare con l'accusa di maltrattamenti in famiglia è stato un 38enne romeno, già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici proprio ai danni della vittima, una 41enne. Il provvedimento è l'epilogo di un'attività congiunta svolta dalla Squadra Mobile e dai Carabinieri di Forlì.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Laura Brunelli, a partire dal settembre 2018 avrebbe malmenato la donna anche alla presenza dei figli di 6 e 11 anni. L'uomo, spiegano fonti investigative, avrebbe sottoposto la 41enne "ad umiliazioni verbali ed aggressive fisiche", causandole in un'occasione lesioni guaribili in otto giorni.

La coppia si era riunita nel 2017 dopo che il 38enne già l'anno precedente era stato colpito da una simile misura cautelare. Aveva promosse alla compagna che avrebbe cambiato atteggiamento, mostrandosi pentito. E così era rientrato in casa. Ma dal settembre del 2018 è tornato a mostrare il suo lato violento. La vittima ha trovato il coraggio di denunciarlo dopo l'ultimo episodio violento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento