menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Collegamenti in aereo tra le due sponde dell'Adriatico: presentazione del progetto 'Adriair'

Durante l'incontro, rivolto ad amministratori pubblici, rappresentanti delle associazioni di categoria, esperti e studiosi del settore aeronautico e rappresentanti del mondo del turismo, sarà presentato il Piano di Azione del progetto

Mercoledì alle 9.30 si terrà nella Residenza Provinciale (Sala ex Consiglio), nell’ambito del progetto europeo «Adriair – Sicurezza aeroportuale e rete di aero-taxi in Adriatico», la presentazione dei primi risultati di ricerca di mercato per valutare le opportunità di sviluppo di un servizio di aereo-taxi passeggeri / merci tra le due coste dell’Adriatico. La ricerca è stata realizzata dall’Università di Bologna, in collaborazione con i partner europei coinvolti: Provincia di Forlì-Cesena, Provincia di Ravenna, Camera di Commercio di Tirana, agenzia di sviluppo bosniaca LIR, aeroporti croati di Dubrovnik, Fiume-Rijeka e Pola.
 

Durante l'incontro, rivolto ad amministratori pubblici, rappresentanti delle associazioni di categoria, esperti e studiosi del settore aeronautico e rappresentanti del mondo del turismo, sarà presentato il Piano di Azione del progetto, per valutare la sostenibilità, le opportunità e le azioni da intraprendere per migliorare la connessione tra le due coste dell'Adriatico e rafforzare le capacità di relazione tra i territori, grazie alla rete di aeroporti delle regioni coinvolte nel Progetto ADRIAIR. Il progetto ADRIAIR ha, inoltre, l’obiettivo di contribuire al miglioramento dei collegamenti aerei nella macro regione adriatica anche attraverso l’armonizzazione degli standard di sicurezza di tutti gli aeroporti coinvolti.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento