Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Castrocaro Terme e Terra del Sole

Colleghi di lavoro con la passione per lo sport, l'Ironman "fai da te" di Luca e Federico

"Abbiamo deciso di testare il nostro livello di preparazione organizzando e svolgendo la prova in autonomia"

Una sorta di Ironman "fai da te": è l'idea che hanno avuto il 29enne Luca Pezzi e il 26enne Federico Cappelli, amici e colleghi di Castrocaro Terme. "L'idea dell'Ironman è nata nelle nostre menti circa 5 anni fa, guardando il video di Alex Zanardi alla sua prima partecipazione all'Ironman di Kona 2014 - raccontano i due giovani - Un anno fa abbiamo iniziato ad allenarci in maniera costante per poter partecipare all'Ironman 70.3 di Cervia ma, a a causa del Coronavirus e nell'incertezza delle manifestazioni sportive, abbiamo deciso di testare ugualmente il nostro livello di preparazione organizzando e svolgendo la prova in autonomia, cercando di replicare il più possibile le condizioni di gara reali quali location e percorso. Sicuramente il caldo di agosto rispetto alle temperature più miti di fine settembre, periodo in cui si svolge l'evento ufficiale, e le strade aperte al traffico non ci hanno agevolato".

Ma i due ragazzi non si sono lasciati abbattere dalle difficoltà: "Alle 9:15 siamo partiti dal bagno Fantini di Cervia con la frazione di nuoto, condizioni e temperatura dell'acqua ottimali. In meno di 40 minuti siamo usciti dal mare per dirigerci di fretta fino alle nostre auto parcheggiate: qui abbiamo indossato l'abbigliamento da ciclismo e scaricato le bici pronti a partire. Al 50esimo chilometro avevamo predisposto il ristoro nel nostro ufficio di Forlimpopoli, dove ci attendevano i nostri colleghi con cibo e bevande per rinfocillarci. La frazione di bici si è svolta senza intoppi e solamente negli ultimi 5 km sulla Cervese il vento contrario ci ha rallentati. Ultimo cambio, ricarichiamo le bici in auto e indossiamo abbigliamento e scarpe da running".

Verso l'ottavo chilometro, la fatica comincia a presentare il conto: "Siamo nelle ore più calde delle giornata e il sole picchia forte in testa, il caldo sale dall'asfalto, le gambe si irrigidiscono e le poche fontane sono l'unico sollievo. Una volta terminato tutto, infatti, la prima cosa che abbiamo fatto è stata rituffarci nel mare per rinfrescarci .Da quest'anno è stata installata una doccia nel nostro ufficio, e questo ci permette di allenarci anche in pausa pranzo e quindi riuscire a incastrare meglio tutti gli impegni della giornata".

Il tempo totale impiegato da Luca Pezzi è stato di 5 ore 32 minuti e 24 secondi. Per Federico Cappelli il tempo totale impiegato è stato 7 ore e 24 minuti, quindi regolare essendo di 8 ore il tempo massimo nel regolamento ufficiale dell'Ironman. "Come prima volta siamo soddisfatti - concludono i due amici - speriamo di poter migliorare ancora e di partecipare finalmente a una manifestazione importante come l'Ironman di Cervia". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleghi di lavoro con la passione per lo sport, l'Ironman "fai da te" di Luca e Federico

ForlìToday è in caricamento