menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come mantenere la massa magra, convegno al Centro Donna

Si svolgerà lunedì 4 giugno alle ore 20:30, presso il Punto Donna di via Maroncelli 39 a Forlì, un seminario di approfondimento dedicato al metodo 3Emme: Mantenimento Massa Magra

Si svolgerà lunedì 4 giugno alle ore 20:30, presso il Punto Donna di via Maroncelli 39 a Forlì, un seminario di approfondimento dedicato al metodo 3Emme: Mantenimento Massa Magra, con un relatore Mauro Mario Mariani, medico chirurgo specialista in angiologia nonché ideatore del metodo. Durante l’incontro sarà presentato un agile manuale sul metodo 3Emme, scritto a quattro mani dal dott. Mariani e dal dott. Maurizio Nostini, che a Forlì possiede la storica erboristeria di via Zanchini e la Hortus di piazza Saffi.

Il periodo prima dell’estate è quello che vede il maggior numero di persone impegnarsi per perdere i chili di troppo, spesso però con impegno discontinuo e risultati alterni. Il metodo 3 Emme, ideato dal dott. Mariani, prevede invece una trasformazione dello stile di vita a partire da un percorso di disintossicazione della durata di dieci settimane. Quattro tappe per depurare e rieducare l’organismo: una prima settimana di reset a base di frutta e verdura seguita da una fase restart e da una di remix, durante le quali vengono progressivamente reintrodotti proteine e carboidrati; le ultime quattro settimane prevedono lo studio e il consolidamento di una dieta adatta alle esigenze di ciascuno. Durante l’intero periodo integratori appositamente formulati garantiscono un bilanciato apporto di sostanze nutritive, così da permettere al corpo di tornare in equilibrio senza intaccare la massa magra.

Non solo: secondo i più recenti studi, un’alimentazione ricca di frutta e verdura, a base di cibi genuini e con un importante apporto di acqua, è anche indispensabile per prevenire e combattere la
cellulite. L’inestetismo non sarebbe infatti causato, come si riteneva, da insufficienza venosa; questa sarebbe invece una conseguenza dell’infiammazione dei tessuti adiposi dovuta a una dieta
sbagliata. Una corretta alimentazione è dunque la migliore alleata nella lotta alla pelle a buccia d’arancia, arcinemica, insieme ai chili di troppo, di tantissime donne di ogni età.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento