rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza Aurelio Saffi

Forlì non dimentica: il sindaco rendo omaggio ai Martiri di Piazza Saffi

L'Amministrazione ha anche reso omaggio al partigiano Tonino Spazzoli, già eroe della Grande guerra e uno dei più autorevoli esponenti della Resistenza in Romagna, ucciso il 19 agosto 1944

Forlì non dimentica: martedì mattina, in occasione del 71esimo anniversario del massimo sacrificio dei partigiani Adriano Casadei, Silvio Corbari, Arturo e Tonino Spazzoli, Iris Versari, il sindaco Davide Drei ha reso loro omaggio recandosi dinanzi ai due lampioni di piazza Saffi dove vennero appesi i corpi straziati dei partigiani. In rappresentanza della comunità forlivese, il primo cittadino ha onorato i martiri con un momento di raccoglimento davanti alle due corone commemorative che l’amministrazione comunale ha fatto deporre ai lampioni sin dalle prime ore del mattino.

La presenza del sindaco al cospetto della targa che ricorda il sacrificio dei partigiani è un atto che rimarca come sia necessario mantenere viva la memoria  e promuovere i valori democratici fondamento della Resistenza. L’Amministrazione ha anche reso omaggio al partigiano Tonino Spazzoli, già eroe della Grande guerra e uno dei più autorevoli esponenti della Resistenza in Romagna, ucciso il 19 agosto 1944 nei pressi di Coccolia, dopo essere stato torturato in carcere e costretto ad assistere alla macabra esposizione del cadavere del fratello e degli altri patrioti forlivesi in piazza Saffi. In memoria di Tonino è stata deposta una corona commemorativa al Cippo in via Ravegnana, nei pressi di Coccolia (Ravenna).

Scrive il deputato Marco Di Maio: "Silvio Corbari, Iris Versari, Adriano Casadei e Arturo Spazzoli: quattro persone, quattro partigiani, quattro martiri che Forlì ricorda oggi nell'anniversario della loro uccisione e della barbara esposizione dei loro corpi ai lampioni di piazza Saffi, il cuore della città, 71 anni fa. Ricordare loro significa rendere omaggio a tutte le vittime morte per la libertà; per quella libertà che alle generazioni successive è apparsa e appare quasi scontata. Eppure non lo è affatto". 

drei-commemorazione-18-agosto-2015-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì non dimentica: il sindaco rendo omaggio ai Martiri di Piazza Saffi

ForlìToday è in caricamento