menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non pattuito il compenso del liquidatore Seaf, protesta la Lega

Difende la scelta il sindaco Roberto Balzani: "La scelta fatta è stata fatta assieme con la Regione. Roveroni è un professionista di Bologna, specializzato in curatele fallimentari"

Quanto guadagnerà il nuovo liquidatore di Seaf  Riccardo Roveroni per il suo lavoro? A porre la domanda è la Lega Nord, che in consiglio comunale ha obiettato la scelta di un professionista bolognese, col rischio di essere maggiormente collegato al territorio dell’aeroporto Marconi. Difende la scelta il sindaco Roberto Balzani: “La scelta fatta è stata fatta assieme con la Regione. Roveroni è  un professionista di Bologna, specializzato in curatele fallimentari, uno specialista con titoli e pubblicazioni. Il rapporto tra Comune e regione deve essere  molto forte in questa fase, non ci può pensare solo il Comune”.

 

Ma sul compenso, dice Balzani, “questo sarà definito quando il curatore farà la sua proposta in assemblea dei soci”. Risposta che contraria la capogruppo della Lega Nord Paola Casara, che ha posto il tema in un’interrogazione per question time: “Non concordare il compenso? Mi auguro che non sia una cambiale in bianco e un’altra brutta sorpresa. Sapere prima quanto costa quest’operazione era necessario”. E sulla scelta di un professionista bolognese, dice Casara: “Non mi sembra scegliere corretto un professionista di Bologna, Bologna non si è comportata bene con noi. Attenzione a non rimanere scottati un’altra volta”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento