Mascherine e distanziamento, la Polizia Locale sale sui bus: "Educhiamo i passeggeri alle nuove abitudini"

Al via la collaborazione fra il comando di Polizia Locale dell'Unione forlivese e Start Romagna

Distanze di sicurezza e disciplina nella salita e discesa dai bus sono solo due delle precauzioni che sono e saranno necessarie nell’utilizzo del trasporto pubblico locale. Sarà un cambiamento di abitudini da stimolare, per uscire con attenzione dall’emergenza contagio da Covid-19, monitorando con attenzione ciò che accade ogni giorno, a partire da questo momento che registra l’utilizzo dei bus ridotto di circa il 70%. Da qui l’iniziativa di collaborazione fra il comando di Polizia Locale dell'Unione forlivese e Start Romagna, nell’interesse generale di promuovere sicurezza e rispetto delle norme sui bus, quelle già contenute sin dal 20 marzo nell’ordinanza della Regione Emilia-Romagna.
 
"Da mercoledì sono stati disposti controlli alla presenza di agenti della Polizia Locale non solo nei pressi del Punto Bus, ma anche all'interno degli autobus stessi - spiega il vicecomandante, Andrea Gualtieri -. Queste attività verranno svolte con una cadenza ordinaria. Avranno una finalità non repressiva, ma di "educare" ulteriolmente gli utenti al distanziamento sociale e all'uso dei dispositivi di protezione, regole che dovremmo conviverci anche nel prossimo futuro. Chiaramente durante l'identificazione si verificherà la legittimità degli spostamenti, secondo quanto previsto dall'attuale decreto". Le attività interesseranno prevelentemente le linee con fine corsa all'ospedale, ma anche quelle di collegamento da Forlì a Cesena.

Un'attività che avrà anche la valenza di trasmettere "un messaggio di attenzione e di osservanza delle misure di precauzione, valide oggi e fondamentali in futuro quando certamente l’utilizzo dei mezzi pubblici aumenterà con la ripresa delle attività scolastiche e lavorative. Questa attività darà risposta anche alle diverse segnalazioni pervenute, in particolare legate alle linee del trasporto urbano sulle direttrici verso i nosocomi o i siti produttivi che restano, anche oggi, molto utilizzate". I servizi saranno svolti da pattuglie in divise.

Ccon l'introduzione della “fase 2” e il conseguente aumento degli spostamenti delle persone i servizi saranno ampliati all'intera rete di trasporto cittadina. "La collaborazione fra Polizia Locale e Start Romagna - commenta Roberto Sacchetti, presidente di Start Romagna - rappresenta un punto fondamentale per la ripresa del trasporto pubblico locale nella “fase 2” dell’emergenza sanitaria. Tale fase dovrà essere caratterizzata da uno scrupoloso rispetto delle procedure, sia da parte degli operatori del trasporto sia degli utilizzatori e il ruolo delle forze dell’ordine risulterà indispensabile al fine di tutelare la sicurezza di tutti".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora è ufficiale: da domenica Emilia Romagna in zona gialla. Bar e ristoranti riaprono fino alle 18. Poi solo asporto o consegne a domicilio

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Un alleato contro il Coronavirus? Vitamina D, cos'è e come assumerne di più

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

Torna su
ForlìToday è in caricamento