rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Confedilizia: "Estendiamo anche ai negozi la cedolare secca al 10%"

Il presidente provinciale di Confedilizia Carlo Caselli mette in evidenza il successo ottenuto dalla cedolare secca sugli affitti abitativi in termini di emersione del sommerso e di incremento della “tax compliance”

Il presidente provinciale di Confedilizia Carlo Caselli mette in evidenza il successo ottenuto dalla cedolare secca sugli affitti abitativi in termini di emersione del sommerso e di incremento della “tax compliance”, l'adempimento spontaneo agli obblighi tributari da parte dei contribuenti. "L'auspicio è che un regime di tassazione sostitutiva del 10% sia introdotto anche per le locazioni ad uso diverso dall'abitativo - prosegue Caselli - Questo incentiverebbe le locazioni commerciali, riducendo così il numero di negozi sfitti. Sarebbe un provvedimento che avrebbe un benefico impatto sul rilancio dei centri storici, dove purtroppo da alcuni anni a questa parte sono sempre più numerosi i locali vuoti, le saracinesche abbassate. Ciò vale anche nella nostra Forlì e nei Comuni della Provincia, dove per rendersi conto del fenomeno basta fare una passeggiata per le vie del centro. L'appello che Confedilizia lancia è chiaro: estendiamo anche al non abitativo un utile e intelligente provvedimento come quello della cedolare secca al 10%. In questo periodo di preparazione della legge di bilancio, invitiamo tutte le forze politiche e gli eletti nelle Istituzioni, soprattutto in Parlamento, a farsi carico di tale proposta affinché venga attuata, alla luce dei positivi risultati ottenuti dalla cedolare secca sull'abitativo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confedilizia: "Estendiamo anche ai negozi la cedolare secca al 10%"

ForlìToday è in caricamento