rotate-mobile
Cronaca

Consegna gratuita di medicinali: le farmacie rispondono così all'emergenza coronavirus

Sulla propria pagina Facebook ha annunciato il servizio anche il banco dei farmaci di Roncadello

Aumentano in città le farmacie che in questo periodo d'emergenza causato dalla diffusione del coronavirus fanno arrivare direttamente a casa i medicinali. Sulla propria pagina Facebook ha annunciato il servizio anche il banco dei farmaci di Roncadello, specificando che sarà effettuata la consegna a domicilio come da disposizioni Ministeriali, gratuitamente. I contatti telefonici sono 0543560454 e 3397144000 (e-mail farmaciaroncadello@gmail.com). L'attività di Largo Roccatella 6d è attiva dalle 8 alle 13 e dalle 15,30 alle 19.30.

Anche la Farmacia di Santa Maria Nuova di Bertinoro ha attivato il servizio: "Per chi è impossibilitato ad uscire di casa abbiamo attivato un sistema di consegna a domicilio di emergenza. Abusarne significa renderlo meno efficace per chi ne ha realmente bisogno. Per prenotarsi chiamare in farmacia al numero: 0543 567236". Anche la "Farmacia Nanni" effettua consegne a domicilio gratuitamente: "Contattaci telefonicamente, cercheremo di risolvere ogni tuo problema - si legge nel messaggio pubblicato sulla pagina Facebook -. Il numero di telefono è 054368443. Presto sarà riattivato anche il servizio Whatsapp momentaneamente interrotto".

"Effettuiamo servizio a domicilio gratuito per chi non può uscire da casa", è il messaggio postato sulla pagina Facebook dalla Farmacia Cagli. Si è attivata già il 21 febbraio scorso anche la Farmacia Malpezzi diretta da Alberto Lattuneddu, specificando che "è riservato a chi non può recarsi in farmacia, per disabilità o gravi malattie". Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi in farmacia o chiamare il numero verde 800 189 52. Un'altra farmacia che effettua il servizio è quella di San Martino in Strada, diretta da Eugenio Genesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegna gratuita di medicinali: le farmacie rispondono così all'emergenza coronavirus

ForlìToday è in caricamento