Consegnato "l'assegnone", la Fondazione dona 15mila euro per la Radioterapia

La Fondazione Romagna solidale ha donato 15mila euro a IRST a favore del progetto di Radioterapia pediatrica

Continua il prezioso sostegno della Fondazione Romagna Solidale Onlus alle attività in ambito pediatrico dell’Istituto Tumori della Romagna (IRST) IRCCS. Si è tenuta nei giorni scorsi la cerimonia di consegna simbolica di un “assegnone” da 15mila euro – oltre 10mila dei quali dalla sola azienda Babbi – raccolti durante l’iniziativa “1 euro per la vita” edizione 2019 alla presenza delle Direzioni IRST, della Fondazione e di alcuni rappresentanti delle aziende socie.

In particolare, hanno preso parte alla cerimonia Giorgio Martelli, (Direttore Generale IRST), Giovanni Martinelli (Direttore scientifico IRST), Dino Amadori (Direttore scientifico emerito IRST), Mattia Altini (Direttore Sanitario IRST), Antonino Romeo (Direttore f.f. Radioterapia IRST), Luca Tontini (Medico radioterapista IRST), Pierangelo Laghi (Segretario Romagna Solidale), Antonella Scandroglio (Responsabile progetto “1 euro per la Vita”), Carlo e Giulio Babbi (Azienda Babbi) e Tommaso Zandoli (Siropack Italia).

L’iniziativa benefica, portata avanti già da anni da Romagna Solidale insieme alle realtà economiche del territorio romagnolo che partecipano in qualità di soci – nella fattispecie Babbi, Comitel, Deco Industrie, Madel Menabò, Piraccini Secondo, Plastisavio, Pubblisole, Righi Group e Siropack Italia – e alle donazioni dei loro dipendenti che hanno aderito all’iniziativa, è nata con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno del progetto di Radioterapia Pediatrica, realizzato grazie alla collaborazione tra IRST IRCCS e l’Azienda USL della Romagna, in particolare dell’Unità di Onco-ematologia pediatrica di Rimini. I dottori Romeo e Tontini, in particolare, hanno potuto illustrare ai sostenitori quanto il percorso avviato abbia permesso la presa di in carico di alcuni piccoli pazienti del nostro territorio, consentendo così loro di avere cure di valore, secondo i più alti standard, vicini al luogo dove vivono. 

 Ad oggi la Fondazione Romagna Solidale ha raccolto 95mila euro, cifra raggiunta, oltre che attraverso erogazioni delle aziende stesse, tramite l’adesione di molti loro lavoratori che hanno liberamente scelto di donare un euro al mese (o più), trattenuto dalla busta paga, a favore dell’iniziativa di Radioterapia pediatrica. Parallelamente all’iniziativa “1 euro per la vita”, Babbi ha inoltre ideato ulteriori progetti solidali di azienda allo scopo di contribuire ulteriormente alle attività di cura e ricerca IRST.

La Fondazione Romagna Solidale onlus opera sul territorio per migliorare la qualità di vita dei soggetti più deboli attraverso l’aiuto finanziario destinato a realtà no-profit che operano in settori quali la tutela della salute, le disabilità, l’assistenza agli anziani, la formazione dei giovani e la cooperazione internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • SuperEnalotto, sfiorato il colpaccio da oltre 67 milioni: si consola con una bella vincita

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

Torna su
ForlìToday è in caricamento