rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Coronavirus

Contagi e ricoveri in discesa: "L'Emilia Romagna presto tornerà in zona bianca"

Ecco cosa dicono i numeri sull'andamento della pandemia negli ultimi giorni presentati martedì mattina in commissione dall'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini

L'Emilia-Romagna comincia ad intravedere la zona bianca. Lo dicono i numeri sull'andamento della pandemia negli ultimi giorni presentati martedì mattina in commissione dall'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini. "Non abbiamo mai rischiato l'arancione in maniera così evidente - premette Donini -. Ci siamo molto allontanati da quella soglia e anzi stiamo tornando verso la zona bianca. Auspichiamo nel giro di qualche settimana di tornarci: meno vengono impegnati i reparti ospedalieri per il Covid più poteremmo accelerare sulle attività ordinarie".

Di strada da fare ce n'è ancora un po'. La saturazione dei reparti, in discesa, è martedì al 24,5% in regione, mentre la soglia per il rientro in zona bianca è al 15%. Più facile che il rientro in bianco avvenga grazie alle terapie intensive, dove il dato è al 12,7% (soglia al 10%). In pratica "siamo in una situazione inversa rispetto a questa settimana fa", sottolinea Donini, quando appunto si stava rischiando l'arancione. Il calo dei contagi intanto prosegue. "Sono circa 2.900 i nuovi contagi e si profila il mantenimento di una curva al ribasso anche sui ricoveri", informa Donini anticipando in parte i dati del bollettino quotidiano. Si tratta ormai nella quasi totalità dei casi della variante Omicron e la classe di età con dati più altri resta la fascia 6-10 anni, ma, puntualizza l'assessore, "tutte stanno flettendo verso il basso".

In Emilia-Romagna l’incidenza è passata da 2.789 nel periodo 17-23 gennaio a 1.242 dal 31 gennaio al 6 febbraio. Inoltre, anche l’Rt è attorno allo 0,7, tra lo 0,64 e l’0,79. Un dato incoraggiante perché, sottolinea Donini, “promette che la curva epidemiologica possa addolcirsi e diminuire nei prossimi giorni”. La fascia di età con l’incidenza più alta è quella 6-10 anni e la variante Omicron è la più diffusa, al 98,7%.

Inoltre, precisa ancora l'assessore, "siamo in flessione anche tra gli operatori sanitari, una situazione che ci consente di disporre di maggiori forze" per le altre attività. Infine, Donini fa un bilancio della campagna di autotesting lanciata dall'Emilia-Romagna il 17 gennaio scorso. In poco meno di un mese, sono state 33.444 le persone che hanno utilizzato questo strumento. "Visto che non credo il Covid ci abbandonerà nelle prossime stagioni - dice l'assessore - dovremo prepararci a poche e chiare regole, dandoci delle priorità". (fonte Dire)

Le principali notizie

LA MAXI VINCITA: GRATTA E VINCE MEZZO MILIONE DI EURO

LA STORIA DEL PICCOLO DIEGO - LA LOTTA CONTRO IL LINFOMA COL SORRISO

EDUCAZIONE CIVICA A SCUOLA - SI AMPLIA LA CASA DELLA LEGALITA'

IL CASO - ANCHE A FORLI' LE ATTIVITA' CHE NON CHIEDONO IL GREEN PASS

LA PANDEMIA - OLTRE 7MILA FORLIVESI A CASA COL COVID

LA PANDEMIA - L'EMILIA ROMAGNA VEDE LA ZONA BIANCA

LE RESTRIZIONI ANTI-COVID - SUPER GREEN PASS OBBLIGATORIO PER GLI OVER 50

SOTTOPASSI NEL DEGRADO - NON C'E' SOLO QUELLO DI VIA BERTINI TRA I PERICOLOSI

IL SEQUESTRO - CANTIERE ABUSIVO: STAVA SORGENDO UNA CASA COLONICA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi e ricoveri in discesa: "L'Emilia Romagna presto tornerà in zona bianca"

ForlìToday è in caricamento