rotate-mobile
Cronaca

Contagi, segnali di rallentamento: per il quarto giorno di fila sotto quota 100 nel Forlivese

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.086 in più rispetto a lunedì, su un totale di 38.023 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (21.113 tamponi molecolari a cui si aggiungono anche 16.910 tamponi rapidi)

E' troppo presto per trarre delle sentenze. Ma per il quarto giorno consecutivo la curva dei nuovi positivi al covid-19 si mantiene al di sotto dei 100 contagi: sabato 75, domenica 84, lunedì 83 e martedì 62, 51 dei quali con sintomi. Questa la distribuzione dei casi: 44 Forlì, 5 Meldola, 4 Forlimpopoli, 3 Bertinoro, 2 Modigliana, 1 Castrocaro, Dovadola, Galeata e Predappio. Si registra un decesso, un uomo di 79 anni di Forlì. In provincia complessivamente i guariti, 140, superano i nuovi positivi, 134.

In Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.086 in più rispetto a lunedì, su un totale di 38.023 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (21.113 tamponi molecolari a cui si aggiungono anche 16.910 tamponi rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da lunedì è del 2,8%. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 323 nuovi casi, seguita da Modena (158) e Rimini (152); poi Ravenna (115), Cesena (72) e Piacenza (65); quindi Forlì (62), Ferrara (57), il Circondario Imolese (37); infine Reggio Emilia (35) e Parma con 10 casi.  

Dei nuovi contagiati, 516 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 445 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 441 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di martedì è 38,4 anni. Sui 516 asintomatici, 245 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 4 con lo screening sierologico, 27 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 5 tramite i test pre-ricovero. Per 235 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 545 in più rispetto a lunedì e raggiungono quota 421.327. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi martedì 20.812 (+531). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 20.052 (+497), il 96,3% del totale dei casi attivi.

In Emilia Romagna si contano altri nove decessi, oltre a quello nella nostra provincia: due in provincia di Piacenza (due uomini, rispettivamente di 86 e 92 anni), uno nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 57 anni); tre in provincia di Bologna (una donna di 84 anni e un uomo di 93 anni, nel bolognese, e una donna di 94 nell’imolese); e tre nella provincia di Ferrara (tutte donne: di 83, 90 e 93 anni).  Nessun decesso nelle province di Parma, Modena, Ravenna e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.791.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 75 (+6 rispetto a martedì), 685 quelli negli altri reparti Covid (+28). I reparti ospedalieri risultano quindi occupati al 7,8% nelle terapie intensive e all’8,3% nei reparti Covid, al di sotto delle soglie limite fissate a livello nazionale rispettivamente del 10% e del 15%, soglie che solo se superate entrambe (non una sola) determinano il cambio di colore. L’Emilia-Romagna si conferma quindi nella attuale zona bianca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi, segnali di rallentamento: per il quarto giorno di fila sotto quota 100 nel Forlivese

ForlìToday è in caricamento