Blitz in un bazar, oltre 160mila tra giochi e accessori sequestrati. La Finanza: "Sono pericolosi"

Nelle scorse settimane, i finanzieri del Comando Provinciale di Forlì hanno concluso a termine un’attività a tutela della salute e sicurezza del consumatore ed al contrasto delle frodi in commercio

Giocattoli, materiale elettrico ed accessori vari considerati "potenzialmente pericolosi per i consumatori". Nelle scorse settimane, i finanzieri del Comando Provinciale di Forlì hanno concluso a termine un’attività a tutela della salute e sicurezza del consumatore ed al contrasto delle frodi in commercio.

Nel corso dell’intervento sono stati sequestrati oltre centosessantamila prodotti in quanto “non conformi” o recanti etichettature mendaci attestanti il marchio CE. Un ingente quantitativo della merce sequestrata (giocattoli, materiale elettrico e accessori vari) è stato rinvenuto in un bazar a Castrocaro Terme. Materiale, spiegano le Fiamme Gialle, giudicato "potenzialmente pericoloso per i consumatori".

Al termine delle attività, un soggetto è stato segnalato alla Procura per "contraffazione (nello specifico di calzature riportanti il marchio di una nota azienda contraffatto, come successivamente accertato da perizia della casa produttrice) e frode in commercio, nonché alla Camera di Commercio per violazione della normativa nazionale del Codice di Consumo.

Dagli accertamenti è emerso come il commerciante aveva messo in vendita "prodotti privi delle avvertenze, dell’origine e paese di produzione/importazione o con etichetta completamente in lingua straniera". Oltre ai risvolti di natura penale sono state emesse nei confronti del responsabile diverse sanzioni amministrative.

L’intervento eseguito dai finanzieri, viene spiegato dal comando di Piazza Dante, "oltre ad eliminare dal commercio i prodotti falsi ovvero potenzialmente insicuri e pericolosi, assume particolare rilievo anche in termini di tutela della libera concorrenza del mercato, atteso che la mancanza di qualsivoglia controllo sulla genuinità e sicurezza dei prodotti comporta la possibilità di applicare prezzi decisamente vantaggiosi che, inevitabilmente, si ripercuotono a danno degli onesti imprenditori che offrono prodotti conformi alle normative, ai prezzi correnti di mercato".

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Tragedia a Mirabilandia, muore annegato un bimbo di 4 anni: abitava nel forlivese

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Tempo di pagelle per gli studenti del "Liceo Classico": oltre 300 i bravissimi con la media superiore all'8

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento