rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca

Si trovavano in una cantina: l'Agenzia delle Dogane sequestra 55 slot machine

Dagli apparecchi sequestrati, i funzionari estrarranno i dati di gioco sui quali l’Agenzia definirà il quantum della sanzione amministrativa, che potrà variare dai 5mila ai 50mila euro per ogni slot machine irregolare

Sono state considerate "illegali". Al termine di un'attività ispettiva sono state sequestrate 55 slot machine in una sala giochi del Forlivese. Gli apparecchi si trovavano chiusi in una cantina all’interno del locale. Ad accorgersene, sono stati nei giorni scorsi, alcuni funzionari dell’Agenzia delle Accise, delle Dogane e dei Monopoli, durante i controlli di routine, finalizzati al contrasto dell’illegalità e alla repressione del gioco illecito. I funzionari hanno accertato che all’interno della sala giochi, soltanto venti slot machine erano collegate alla rete telematica dell’Agenzia, contro le 75 che risultavano dichiarate e registrate nei database dell’Agenzia.

Le restanti apparecchiature erano invece collocate nello scantinato, non collegate al totalizzatore nazionale, che consente di calcolare il Preu (prelievo erariale unico), ossia l’imposta dovuta dal concessionario, sulle somme incassate mediante apparecchi che elargiscono somme in denaro, eludendo di fatto le garanzie di sicurezza proprie del circuito del gioco lecito. Dagli apparecchi sequestrati, i funzionari estrarranno i dati di gioco sui quali l’Agenzia definirà il quantum della sanzione amministrativa, che potrà variare dai 5mila ai 50mila euro per ogni slot machine irregolare.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si trovavano in una cantina: l'Agenzia delle Dogane sequestra 55 slot machine

ForlìToday è in caricamento