menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli 'anticoronavirus': tra le scuse c'è anche quella di "essere in cerca di casa"

Sono stati controllati 110 veicoli e sono state denunciate due persone che non avevano rispettato il decreto contro la diffusione del Covid-19

"Negli ultimi tre giorni si è intensificata l'attività della Polizia locale a Forlì. Sono infatti state controllate 926 attività ed esercizi pubblici affinché rispettassero le chiusure imposte, sono stati controllati 110 veicoli e sono state denunciate due persone che non avevano rispettato il decreto contro la diffusione del Covid-19: una donna che non ha saputo giustificare il motivo per il quale si trovasse in giro e uno straniero che si è si giustificato dicendo che era in giro per cercare casa. Non solo è stata svolta tutta questa attività in poco tempo da parte della nostra Polizia locale sulle strade della città, ma il lavoro è stato incessante anche negli uffici dove sono arrivate centinaia di telefonate al numero per le informazioni proprio riguardo il dcpm dell'11 marzo e l’ordinanza sindacale, tanto da ingolfare le linee. Per riuscire a esaudire le richieste e dare una corretta informazione a tutti abbiamo inserito due uomini in più rispetto all'organico solito, così da sgravare i tempi d'attesa per i cittadini. Inoltre in questo weekend sarà inserita una speciale pattuglia in più per vigilare strade e parchi affinché siano rispettate le norme da poco entrate in vigore".

Daniele Mezzacapo, vicesindaco con delega alla sicurezza, fa il punto della situazione: "Nelle ultime 24 ore ho riscontrato una maggiore sensibilità dei forlivesi ad adeguarsi a queste restrittive regole - spiega il vicesindaco - Anche l'ordinanza della chiusura dei parchi e delle aree verdi è stata accolta con favore dalla stragrande maggioranza della popolazione e non ha sortito polemiche. Sulla gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ho già avuto modo di ringraziare la nostra Polizia locale per il lavoro prezioso che sta svolgendo, così voglio ricordare e ringraziare altre figure fondamentali che ci stanno guidando con polso fermo e grande competenza in questi giorni difficili, in cui l’intero Paese è in affanno: il Prefetto, il Questore, i Comandi provinciali di Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco. E con loro ringrazio tutte le donne e uomini delle forze dell’ordine, personale della protezione civile, volontari del 118 e tutti coloro che sono impegnati quotidianamente nel controllo degli spostamenti per evitare la diffusione del virus. Ovviamente è necessaria la collaborazione di tutti noi, di tutti i cittadini. Dobbiamo attenerci scrupolosamente alle prescrizioni, evitare di uscire di casa se non per i motivi previsti dalla normativa. Dobbiamo tutti essere responsabili: se facciamo qualche sacrificio ora, ne usciremo prima. Insieme ce la faremo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento