Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Vede i carabinieri e si allontana a passo spedito. Al controllo reagisce con calci e pugni

L'arresto è maturato lunedì sera nel corso dei controlli "Periferie sicure", coordinati e seguiti personalmente dal comandante di Compagnia, il maggiore Raffaele Conforti

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Forlì hanno arrestato un nigeriano di 19 anni, domiciliato in una comunità forlivese, per resistenza e lesioni personali aggravate a pubblico ufficiale. L'arresto è maturato lunedì sera nel corso dei controlli "Periferie sicure", coordinati e seguiti personalmente dal comandante di Compagnia, il maggiore Raffaele Conforti, finalizzati al contrasto e la repressione dei reati contro il patrimonio e la persone, nonchè lo spaccio di droga.

Gli uomini dell'Arma stavano effettuando un'attività di controlli nei pressi del parco urbano "Franco Agosto", quando hanno notato un 19enne con atteggiamento sospetto, che, alla vista dei militari, ha tentato di allontanarsi a piedi. Gli uomini dell'Arma, supportati da una squadra della Compagnia Carabinieri di Intervento Operativo del Reggimento Lombardia, hanno bloccato il ragazzo poco prima di “svanire” all’interno del parco pubblico, scarsamente illuminato.   

Durante il controllo identificativo, il nigeriano, si è improvvisamente scagliato contro tre carabinieri, con calci e pugni, ferendo uno di loro e provocandogli un trauma al gomito e polso sinistro con 5 giorni di prognosi, come da referto ospedaliero. Martedì il giudice ha convalidato l'arresto (pubblico ministero Lucia Spirito), disponendo il trasferimento del nigeriano nell reparto di psichiatria dell’Ospedale Morgagni di Forlì, in regime di arresti domiciliari. 
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vede i carabinieri e si allontana a passo spedito. Al controllo reagisce con calci e pugni

ForlìToday è in caricamento