Dopo il lockdown si torna a sfrecciare sulle strade, segnalazioni alla Polizia Locale: controlli intensificati con gli autovelox

"Oltre ai controlli per il rispetto delle normative anti-covid nei locali, stiamo concentrando gli sforzi anche sulle strade", evidenzia Gualtieri

Messo defintivamente alle spalle il lockdown, sulle strade del Forlivese il volume del traffico è praticamente tornato ai livelli precedenti all'inizio dell'emergenza sanitaria da covid-19. A fare immediatamente da contraltare anche un ritorno alle cattive abitudini. E' ad esempio il caso del centro di San Savino, frazione di Predappio, dove i residenti e l'amministrazione comunale hanno segnalato auto e moto sfrecciare ben oltre i limiti dei 50 km/h. 

La Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese ha subito risposto presente, rafforzando i servizi di controllo: “Proseguiranno per diversi giorni e nella circostanza saranno utilizzati i rilevatori di velocità”, tiene a puntualizzare il vicecomandante della Polizia Locale, Andrea Gualtieri. Solo nella mattinata di mercoledì sono state rilevate oltre venti infrazioni, con l'autovelox che ha catturato passaggi superiori al limite imposto nel centro abitato. In loco, precisa Gualtieri, “è presente una pattuglia che presidia la zona e procede alla sanzione. Ma il fine dei controlli non è fare multe, ma prevenire e contrastare comportamenti irregolari”. 

Con il via libera degli spostamenti, sono cresciute nelle ultime settimane le segnalazioni alla sala operativa della Polizia Locale circa la mancata prudenza degli utenti della strada: “Queste riguardano in particolar modo tutte le arterie utilizzate le gite fuori porta nel weekend nell'entroterra, come ad esempio la via Firenze che porta al Muraglione, la Bidentina e la Provinciale del Rabbi. Altre riguardano invece la zona di Villagrappa, dove ci sono arterie che bypassano dal territorio Forlivese a quello Faentino”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per questo motivo – prosegue il vicecomandante - stiamo rimodulando i servizi di controllo per dare risposte a tutte le criticità che i cittadini ci stanno comunicando e reprimere comportamenti pericolosi. Finito il lockdown, abbiamo infatti riscontrato un aumento dell'incidentalità al livello dello stesso periodo dello scorso anno. Perciò, oltre ai controlli per il rispetto delle normative anti-covid nei locali, stiamo concentrando gli sforzi anche sulle strade”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento