L'autovelox lo stana a tutto gas, motociclista fornisce i dati dell'anziana cognata: stanato

Il trasgressore, in sella ad una moto, era transitato davanti ad un autovelox ad oltre 100 chilometri orari

Sfreccia a tutto gas davanti all'autovelox, ma per evitare la decurtazione dei punti e la sospensione della patente ha fornito i dati di una familiare. A smascherare l'inganno, attraverso un controllo incrociato dei dati, sono stati gli agenti del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese. Il trasgressore, in sella ad una moto, era transitato davanti ad un autovelox ad oltre 100 chilometri orari. E per cavarsela ed evitare la sanzione aveva dichiarato i dati di una parente, nello specifico l'anziana cognata. Dall'attività è emerso che la "conducente della moto" già da tempo non era più abilitata alla guida a causa di una grave malattia e per questo il proprietario del motociclo è stato denunciato con l'accusa di "falsità ideologica".

Potrebbe interessarti

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

  • Liberati delle formiche con questi rimedi naturali

  • Romagna imperdibile: 4 borghi medievali da scoprire

  • Punti neri, bye bye: ecco i rimedi per un inestetismo diffuso

I più letti della settimana

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, le telecamere riprendono la scena. S'indaga per omicidio colposo

  • La Regione torna ad assumere: 1.300 posti di lavoro da riempire, al via i concorsi

  • Ha lottato contro una terribile malattia: lo sport forlivese piange Riccardo Turoni

  • L'estremo saluto a Edoardo, morto a 4 anni: una bara bianca in spalla e un lungo applauso

  • "L'unico amore della mia vita": il ricordo straziante del nonno del piccolo Edoardo

  • Bimbo morto annegato a Mirabeach, la direzione del parco: "Totale supporto alla famiglia"

Torna su
ForlìToday è in caricamento