I "ribelli" del sistema Alea varcano il confine e abbandonano i rifiuti in strada: stanati

Le pattuglie manfrede hanno concentrato il loro lavoro lungo le vie Corbara e Corleto, dove erano giunte segnalazioni dell’aumento improvviso di rifiuti abbandonati fuori dai cassonetti

Rifiutano il modello di raccolta differenziata di Alea Ambiente e si liberano dei rifiuti al primo cassonetto che incontrano al confine tra il Comune di Forlì e quello di Faenza. Sono ben 13 i forlivesi stanati dalla Polizia Locale dell'Unione della Romagna Faentina, che nell'ultimo periodo ha intensificato i controlli contro l'abbandono dei rifiuti. Le pattuglie manfrede hanno concentrato il loro lavoro lungo le vie Corbara e Corleto, dove erano giunte segnalazioni dell’aumento improvviso di rifiuti abbandonati fuori dai cassonetti.

I vigili hanno accertato, nel giro di solo due giorni, 35 violazioni, individuando anche i responsabili che, sono risultati essere in 9 casi residenti nel Comune di Faenza e in ben 13 casi invece, residenti del forlivese. I "zozzoni" faentini si vedranno pertanto recapitare la sanzione amministrativa di 104 euro per aver abbandonato i propri rifiuti all’esterno dei cassonetti, sanzione doppia invece per i forlivesi che dovranno rispondere anche di aver portato i propri rifiuti fuori dal comune di residenza.

Il conferimento di rifiuti in contenitori diversi rispetto a quello preposti è punito con una sanzione di 104 euro, mentre la sanzione per il trasporto fuori comune è di 166 euro secondo quanto stabilito dal regolamento di Atersir - Agenzia territoriale dell'Emilia-Romagna per i servizi idrici e rifiuti che disciplina l'attività di vigilanza in materia di raccolta e di conferimento dei rifiuti ed il sistema sanzionatorio. Gli agenti della polizia locale continueranno i controlli anche nei prossimi giorni, "non essendo tollerabili comportamenti incivili come quelli accertati".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

Torna su
ForlìToday è in caricamento