Bivaccava nel parcheggio del San Domenico, ha violato il divieto di ritorno a Forlì: trovato con soldi falsi

Sono stati anche controllati due esercizi pubblici e verificata la regolarità dell’osservanza delle prescrizioni a carico di 10 soggetti nei cui confronti gravano limitazioni della libertà personale

Gli agenti delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, diretti dal dirigente Stefano Santandrea, affiancati dal personale del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna Orientale di Bologna e della Polizia Municipale, sono stati impegnati mercoledì in un servizio straordinario di controllo delt erritorio. Nonostante il maltempo abbia influenzato significativamente l'attività, gli uomini in divisa hanno battuto ugualmente le zone più sensibili della città, riuscendo ad effettuare otto posti di controllo lungo le vie cittadine, con l’identificazione di 85 persone, di cui 40 stranieri, e la verifica di 105 veicoli utilizzando il lettore targhe Mercurio installato sui mezzi della Prevenzione Crimine.

Sono stati controllati due esercizi pubblici e verificata la regolarità dell’osservanza delle prescrizioni a carico di 10 soggetti nei cui confronti gravano limitazioni della libertà personale. Durante il servizio, condotto da 12 pattuglie organizzate in diverse fasce orarie, sono state effettuate anche due perquisizioni e 10 interventi su sollecitazione di cittadini che hanno chiamato il numero di emergenza. Sono tre le persone denunciate a piede libero. Un forlivese di 43 anni è stato indagato per "coltivazione di sostanze stupefacenti" (aveva alcune piantine di marijuana nell’orto in prossimità della sua abitazione). Una donna siciliana di 57 anni è finita nei guai per aver segnalato una situazione di pericolo inesistente e quindi dovrà rispondere del reato di procurato allarme all’autorità.

Uno straniero è stato infine denunciato per "inosservanza del divieto di ritorno nel Comune di Forlì" (notificatogli qualche tempo fa dopo la scarcerazione per reati di droga). Nei suoi confronti è anche scattata una denuncia per detenzione di una banconota da 50 euro falsa, ritrovata nel suo portafoglio all’esito della perquisizione personale. In quest’ultimo caso ha partecipato all’attività relativa anche una pattuglia della Polizia Municipale, che era intervenuta nel parcheggio coperto adiacente ai Musei San Domenico a seguito della segnalazione di un residente in zona, che aveva notato lo straniero bivaccare tra gli spazi riservati alle auto in sosta. Allo straniero è stato anche notificato un provvedimento di diniego del titolo di soggiorno emesso dalla Questura di Rimini, che era rimasto inseguito a causa della irreperibilità del destinatario.
  

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Feroce scazzottata in centro storico, ragazzo in coma al "Bufalini"

Torna su
ForlìToday è in caricamento