menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppi e Bartali, Not(te) di respiri e sfilata di moda: obbligo di mascherina in Piazza

È questo il contenuto dell’ordinanza contingibile e urgente in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19 adottata dal sindaco Gian Luca Zattini

In tutta l’area di Piazza A. Saffi, nelle giornate di venerdì dalle  9 alle 12 e dalle 15 alle 18 in occasione della quarta tappa della "Settimana ciclistica Internazionale di Coppi e Bartali", e dalle 18 alle 24 di sabato e domenica, rispettivamente in occasione della manifestazione musicale "Not(t)e di respiri" e della sfilata "Prima moda mercuriale Forlì" è fatto obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie, anche all'aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico da parte di tutte le persone presenti in tale area ad esclusione di coloro che, una volta occupata la postazione assegnata, rispettino il criterio del distanziamento sociale". È questo il contenuto dell’ordinanza contingibile e urgente in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19 adottata dal sindaco Gian Luca Zattini.

Il provvedimento, viene spiegato dal primo cittadino, è stato preso per "evitare situazioni di pericolo, considerato che gli assembramenti su area pubblica, soprattutto nel caso non vengano rispettate le regole di distanziamento sociale, rappresentano veicoli di potenziale diffusione del contagio. Lo abbiamo già ribadito: l’emergenza epidemiologica non è mai terminata. Non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia e dobbiamo adottare la massima attenzione e il massimo rispetto delle norme anti-Covid".

"L'adozione di questa ordinanza deriva dalla previsione di un afflusso notevole di persone per l'arrivo della gara ciclistica, lo svolgimento dello spettacolo musicale e la sfilata di moda nella nostra Piazza A. Saffi e dalla necessità di adottare tutte le azioni idonee al fine di evitare pericoli di innalzamento dei contagi. Il virus non va sottovalutato - conclude -. Dobbiamo avere coscienza delle terribili conseguenze che questa epidemia potrebbe provocare, se affrontata con leggerezza. Assumere comportamenti precauzionali e agire con responsabilità per scongiurare il verificarsi di potenziali occasioni di contagio è il minimo che si possa fare per tutelare la salute pubblica e quella dei nostri cari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento