Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Predappio

Coppia apre le porte di casa a famiglie sfrattate e profughi: l'esempio di Elena e Marcello

Le consorti del Rotary Forlì Tre Valli, venute a conoscenza di questa interessante realtà, hanno deciso di sostenere Elena e Marcello

Nelle belle vallate forlivesi esistono realtà sconosciute che sostengono le famiglie in difficoltà, accogliendole nei momenti difficili per aiutarle a superare periodi più problematici. Una di queste è presente a Predappio, dove Elena e Marcello hanno deciso di aprire le porte della loro casa, "Le Querce della Porrettaccia", all’accoglienza degli altri perché considerano ‘l’incontro e lo scambio con le persone, piccoli e grandi, e la costruzione di relazioni interpersonali occasione di crescita’.

Per tale ragione hanno riadattato con il supporto di tanti amici e sostenitori alcuni spazi dello loro casa in un salone e in un piccolo bilocale. Attraverso quindi un progetto della Caritas diocesana di Forlì per brevi periodi (dai 6 mesi ad 1 anno) possono trovare rifugio alle Querce della Porrettaccia minori in affido o in sostegno famigliare, famiglie sfrattate e profughi.

Le consorti del Rotary Forlì Tre Valli, venute a conoscenza di questa interessante realtà, hanno deciso di sostenere Elena e Marcello, "consce che ogni supporto concreto possa essere utile per rendere possibile l’ospitalità a coloro che ne hanno bisogno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia apre le porte di casa a famiglie sfrattate e profughi: l'esempio di Elena e Marcello

ForlìToday è in caricamento