Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Santa Sofia

Corniolo ricorda il prof Dino Amadori: una targa celebrativa nella sua casa nativa

"Mio padre è sempre rimasto legato alle proprie semplici origini. Un “montanaro doc”", evidenzia il figlio Giovanni Amadori

Una targa alla memoria del professor Dino Amadori. Verrà inaugurata domenica, alle 16.30, in quella che fu la casa natale a Corniolo, in via Della Madonna, 11, appositamente ristrutturata. "Ringrazio i Corniolesi e, in particolare il presidente della Pro Loco di Corniolo Leonardo Pisanelli e mio cugino Rino Amadori, tutti da sempre legati a mio padre da un legame fraterno - afferma il figlio Giovanni Amadori -.  Nel mio recente soggiorno a Corniolo cugini e amici mi hanno regalato aneddoti, raccontandomi i tanti momenti, sempre unici, vissuti con lui, “Dino”, mio padre".

Dal figlio del fondatore dell'Irst Irccs di Meldola e presidente dell'Istituto Oncologico Romagnolo un ringraziamento "a quanti si sono impegnati in prima persona per consegnare al tempo il suo nome, in particolare il sindaco di Santa Sofia, Daniele Valbonesi". "Mio padre - ricorda - è sempre rimasto legato alle proprie semplici origini. Un “montanaro doc”. E, proprio questo ha forgiato il suo carattere , portandolo a non fermarsi mai davanti ad alcun ostacolo. Piuttosto, gli ostacoli hanno sempre rappresentato per lui fonte di stimoli per raggiungere tutti gli obbiettivi che si proponeva".

Questo il contenuto della targa in sua memoria: "Qui nacque il professor Dino Amadori - 1937/2020 - Scienzato di infinita umiltà e umanità. Oncologo di fama internazionale. Fondatore dell’Irst-Irccs di Meldola. Presidente dell’Istituto Oncologico Romagnolo” Pro Loco Corniolo Campigna pose per onorare la memoria. Anno 2021". La cerimonia sarà l'occasione per ricordare "un grande uomo che non ha mai dimenticato la propria terra di Romagna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corniolo ricorda il prof Dino Amadori: una targa celebrativa nella sua casa nativa

ForlìToday è in caricamento