Coronavirus, tutte nel Cesenate le nuove positività. Tredozio torna "covid free"

Questo quanto emerge dal bollettino diramato giovedì pomeriggio dalla Prefettura di Forlì-Cesena sulla base dei dati comunicati dall'Ausl

Nessun nuovo caso di positività al covid-19 nel Forlivese, mentre ve ne sono tre nel Cesenate (uno a Cesena, uno a Longiano ed uno a San Mauro Pascoli). Questo quanto emerge dal bollettino diramato giovedì pomeriggio dalla Prefettura di Forlì-Cesena sulla base dei dati comunicati dall'Ausl. In tutta la provincia si segnalano tre guariti, uno a Tredozio, uno a Forlì ed uno a Cesena. Dall'inizio della pandemia vi sono stati nel territorio di Forlì-Cesena 1.749 casi, dato che comprende i 1.522 guariti (829 nel Forlivese) e 194 decessi (83 nel Cesenate).

I casi attivi nel Forlivese sono 22, 12 dei quali in città. A Forlì si contano un ricoverato ed undici positivi che non necessitano di cure in ospedale. Quattro casi si registrano a Bertinoro (il nucleo familiare in isolamento domiciliare ed un paziente ricoverato), quattro a Predappio ed uno a Rocca San Casciano. Non conteggiano positività Tredozio, Castrocaro, Civitella, Dovadola, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Premilcuore e Santa Sofia.

Questa la situazione dei guariti: 506 a Forlì, 55 a Bertinoro, 15 a Castrocaro, 13 a Civitella, otto Dovadola, 69 a Forlimpopoli, quattro a Galeata, 78 a Meldola, uno a Modigliana, tre a Portico, 24 a Predappio, due a Premilcuore, 46 a Rocca San Casciano, due a Tredozio e tre a Santa Sofia. Le vittime sono invece 71 a Forlì, due a Bertinoro, uno a Civitella, 15 a Forlimpopoli, nove a Meldola, sette a Predappio e sei a Rocca San Casciano.

Il bollettino regionale

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.351 casi di positività, 47 in più rispetto a mercoledì, di cui 39 persone asintomatiche individuate attraverso l’attività di screening regionale. Dei 47 nuovi casi, 37 riguardano la provincia di Bologna e di questi 30 il focolaio isolato in una azienda della logistica nel capoluogo regionale, già confinato nel reparto interessato. Ha quindi visto coinvolti al momento solo i lavoratori del reparto stesso. La meticolosa attività di contact tracing e i controlli a tappeto alla ricerca del virus hanno portato alla ricostruzione della rete dei contatti e all’esecuzione di 138 tamponi, mentre altri 190 sono in esecuzione. Allo stesso tempo sono stati disposti gli isolamenti domiciliari tra i contatti stretti evidenziati nel corso delle inchieste epidemiologiche. La sede di lavoro interessata è stata oggetto di sopralluoghi sia da parte del personale del Servizio di Igiene e Sanità pubblica che da parte del Servizio di prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro del Dipartimento di sanità pubblica della Asl di Bologna. Le persone positive sono state individuate dall’attività di screening e dai controlli regionali, essendo in larghissima maggioranza asintomatici ora in isolamento domiciliare.

I nuovi tamponi effettuati da mercoledì in Emilia-Romagna sono 7.838, che raggiungono così complessivamente quota 474.450, a cui si aggiungono altri 1.728 test sierologici, fatti sempre nelle ultime ventiquattro ore. Le nuove guarigioni sono 49 per un totale di 23.034, l'81% dei contagiati da inizio crisi. Continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 1.068 (-6 rispetto a mercoledì). Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 943, -2 rispetto a mercoledì, quasi l’88% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 11, uno in meno sempre rispetto a ieri, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 114 (-3).

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.034 (+49): 263 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 22.771 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo, si registrano 4 nuovi decessi, tre uomini e 1 donna. Si tratta di 3 persone residenti in provincia di Bologna e 1 in provincia di Ferrara. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.249. Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.540 a Piacenza (+1), 3.642 a Parma (+3, tutti asintomatici da screening regionali), 5.000 a Reggio Emilia (+1, sintomatico), 3.945 a Modena (nessun nuovo caso), 4.832 a Bologna  (+37, di cui 30 asintomatici e 7 sintomatici, come detto tutti in gran parte legati a situazioni individuate in precedenza); 403 casi positivi a Imola (nessun nuovo caso); 1.019 a Ferrara (+1). I casi di positività in Romagna sono 4.970 (+4), di cui 1.040 a Ravenna (nessun nuovo caso) e 2.184 a Rimini (+1 asintomatico).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

Torna su
ForlìToday è in caricamento