Covid-19, il virus si diffonde tra contatti stretti e famiglie. Ma numeri in lieve calo

E' quanto emerge dal bollettino comunicato dall'Ausl Romagna alla Prefettura

Altri 26 casi di covid-19 nel Forlivese, 17 dei quali con sintomi. E' quanto emerge dal bollettino comunicato dall'Ausl Romagna alla Prefettura. Undici positività sono state riscontrate a Forlì, sei a Forlimpopoli, quattro a Bertinoro (ambito familiare), due a Dovadola, due a Predappio ed una a Meldola. Undici sono risultati positivi a seguito di contatto stretto con positivi, mentre 8 per contatto con familiari già contagiati. Una positività è emersa a seguito di un tampone effettuato prima dell'ingresso in un reparto ospedaliero, due a seguito di tampone effettuato al pronto soccorso per sintomi, tre per tampone richiesto dal medico di famiglia per sintomi ed uno a seguito del tampone effettuato per screening scolastico.

A Forlimpopoli, ha aggiornato lunedì il sindaco Milena Garavini su Facebook, "contiamo 39 positivi, due dei quali ricoverati e non gravi. Il numero di per sè non è preoccupante, ma indicativo di un trend in crescita, in linea con i dati nazionali. Dopo i casi legati al focolaio in ambito lavorativo, sono cresciuti quelli legati ad incontri o pranzi, dove alcune persone contagiate hanno diffuso il virus nei propri contesti familiari. E' una situazione che deve spingere a tenere molto alta la soglia di attenzione, mantenendo comportamenti virtuosi e seguendo le norme che fanno ormai parte della vita quotidiana, usando quindi la mascherina, igienizzando le mani e mantenendo i distanziamenti del caso".

Sulla situazione a Santa Sofia aggiorna il sindaco Daniele Valbonesi: "A livello comunale, oltre ai 7 contagi in totale, continua lo screening su coloro che hanno avuto contatti diretti con cittadini positivi e su coloro che hanno mostrato sintomi. Ad ora tutti gli esiti, seppur incompleti, sono negativi. Oltre agli esiti negativi sullo screening effettuato all'ICS di Santa Sofia, anche il consueto screening presso la casa di riposo San Vincenzo dè Paoli e la comunità alloggio (personale e ospiti) ha dato esito negativo". In provincia si aggiungono le tre positività di Cesenatico, due a Roncofreddo ed una Gatteo. I guariti sono 22.

In Emilia Romagna

in Emilia-Romagna si sono registrati 341 casi in più rispetto a lunedì, di cui 158 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali: 86 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 194 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 11 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia. Due invece i casi positivi di rientro da altre regioni. L’età media dei nuovi positivi di martedì è 48,9 anni.

Sui 158 asintomatici, 102 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 30 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 8 con i test pre-ricovero. Per 18 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone. Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano in quelle di Bologna (69), Modena (61), Parma (58), Reggio Emilia (34), Ferrara (30), a Forlì (26), Rimini (26), Ravenna (14) e Piacenza (14).

I tamponi effettuati lunedì sono stati 13.344, ai quali si aggiungono anche 2.959 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a martedì sono 6.876 (203 in più di quelli registrati lunedì). Purtroppo, si registrano due nuovi decessi, uno in provincia di Bologna (un uomo di 82 anni) e uno in quella di Ferrara (un uomo di 79 anni). Il numero totale sale dunque a 4.498. Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 6.522 (+158 rispetto a lunedì), oltre il 95% dei casi attivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono 31 i pazienti in terapia intensiva (+6 rispetto a lunedì) e 323 (+39) quelli ricoverati negli altri reparti Covid. Le persone complessivamente guarite salgono a 26.982 (+133 rispetto a lunedì): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 26.975 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento