Coronavirus, un altro caso collegato al focolaio in azienda. Boom di guariti in provincia

In Emilia-Romagna sono stati registrati 97 casi in più rispetto a lunedì, di cui 42 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali

Nel bollettino dell'andamento della pandemia da covid-19 nel Forlivese la Prefettura comunica altri sei casi nel Forlivese. Il dato non comprende i due scolari contagiati, uno dell'elementari ed uno delle medie. A Forlì sono stati conteggiati quattro positivi, uno dei quali riconducibili al focolaio lavorativo, mentre gli altri due sono stati accertati a Longiano, Bagno di Romagna e due a San Mauro Pascoli. Rispetto a lunedì si contano in provincia ben 30 guariti, risultati negativi al doppio tampone.

In Emilia-Romagna sono stati registrati 97 casi in più rispetto a lunedì, di cui 42 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali: 51 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 52 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 14 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 3. L’età media dei nuovi positivi di martedì è 38 anni.

Sui 42 asintomatici, 26 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 13 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 con gli screening pre-ricovero. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (21), Modena (14) e Reggio Emilia (12).I tamponi effettuati sono 10.580, ai quali si aggiungono anche 2.905 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a martedì sono 4.710 (+25 rispetto a lunedì).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.492 (+23 rispetto a lunedì), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 14 (-1 rispetto a lunedì), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 204 (+3 rispetto a lunedì). Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 26.016 (+70 rispetto a ieri): 8 “clinicamente guarite” (stabili rispetto a lunedì), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 26.008 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Si registrano purtroppo due decessi nel territorio emiliano-romagnolo: un uomo di 65 anni della provincia di Bologna e una donna di 78 anni della provincia di Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

Torna su
ForlìToday è in caricamento