Covid-19, altri contagiati collegati al focolaio di una ditta. E il virus torna ad uccidere in provincia

Questo è quanto emerge dal bollettino di martedì sull'andamento della pandemia da covid-19 nella provincia di Forlì-Cesena

Quattordici nuovi contagiati, dieci guariti ed un decesso. Questo è quanto emerge dal bollettino di martedì sull'andamento della pandemia da covid-19 nella provincia di Forlì-Cesena. Nel Forlivese si contano undici positivi in più rispetto a lunedì: sei a Bertinoro, prevalentemente collegati al focolaio della ditta "G3", quattro a Forlì ed uno a Predappio. I sintomatici sono in totale cinque. Sei (tra operai e conoscenti) sono riconducibili al focolaio già noto in ambito lavorativo della "G3", 4 sono stati individuati in quanto contatti di casi anch’essi già noti, mentre uno ha effettuato il tampone per presenza di sintomi.

Sui nuovi contagiati di Bertinoro interviene il sindaco Gabriele Antonio Fratto: "Sono tutti e sei asintomatici e sono ricoverati in una struttura per migranti dove normalmente dimorano, in condizioni stabili e con sintomatologia non allarmante. Il dato complessivo bertinorese aggiornato a martedì, vede in totale 21 concittadini attualmente in Isolamento domiciliare seguiti con costanza e competenza dai collaboratori Ausl, uno in struttura ospedaliera, 60 totalmente guariti, mentre sono 2 i bertinoresi deceduti nei mesi scorsi a causa virus. Continuiamo ad attuare tutte le precauzioni igienico sanitarie e di distanza interpersonale di un metro".

A Predappio, informa il Comune, "la situazione è in netto miglioramento. Contrariamente al dato nazionale, i malati sono in calo e i positivi sono sette. Il senso di responsabilità dei contagiati e il loro tempestivo isolamento ha reso possibile circoscrivere i cluster riscontrati e mantenere la situazione sotto controllo. Invitiamo tutti i nostri concittadini a continuare a prestare attenzione ed essere responsabili, come avvenuto negli ultimi mesi". In provincia, intanto, il covid-19 torna ad uccidere: la vittima è un'anziana di 83 anni di Cesena.

La situazione in Emilia Romagna

In Emilia-Romagna sono stati registrati 172 casi in più rispetto a lunedì, di cui 81 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali: 74 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 110 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 11 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 11. L’età media dei nuovi positivi di martedì è 44,7 anni.

Sugli 81 asintomatici, 55 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 12 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 2 attraverso gli screening con test sierologici, 9 con i test pre-ricovero, mentre per tre casi non è ancora stata conclusa l’indagine epidemiologica. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (46), Parma (29), Rimini (25), Reggio Emilia (25), Modena (14), Piacenza (14) e a Forlì (11). Sui 25 nuovi casi della provincia di Rimini, 9 sono stati diagnosticati al rientro da altre regioni (6 dalla Campania, 3 dalla Lombardia), 1 dopo lo screening ospedaliero pre-ricovero, 3 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 12 sono stati individuati nell’ambito di focolaio familiari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tamponi effettuati sono 11.386, ai quali si aggiungono anche 1.962 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a martedì sono 5.154 (+108 rispetto a lunedì). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.929 (+107), il 96% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 13 (+2 rispetto a lunedì), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 212 (-1). Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 26.617 (+61 rispetto a lunedì): 7 “clinicamente guarite” (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 26.610 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Si registrano tre decessi nel territorio emiliano-romagnolo: oltre alla cesenate di 83 anni, un uomo di 94 e una donna di 65 anni della provincia di Modena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Travolto all'uscita della scuola: bimbo trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento