Cronaca

Coronavirus, tanti nuovi casi nel forlivese: 10 decessi in provincia

Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 210.442 casi di positività, 1.208 in più rispetto a sabato, su un totale di 21.825 tamponi eseguiti

78 nuovi casi di Coronavirus nel forlivese per la giornata di domenica: 5 a Bertinoro, 5 a Castrocaro, 1 a Civitella, 1 a Dovadola, 54 a Forlì, 2 a Forlimpopoli, 4 a Meldola, 5 a Predappio, 1 a Rocca San Casciano. I decessi sono invece 4: un 69enne, un 78enne e una 91enne tutti di Forlì e una 92enne di Portico-San Benedetto. 10 in totale i decessi in provincia. Per quanto riguarda le scuole, sono risultati positivi un alunno della scuola secondaria di primo grado di Bertinoro, un alunno del nido di Forlì Aquilone (classe in quarantena), un alunno della scuola primaria di Fratta Terme, un alunno della scuola dell'infanzia Roncadello di Forlì (tampone per tutti i compagni e quarantena), un alunno dell'ITE Matteucci di Forlì e un alunno dell'IP Ruffilli di Forlì.

Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 210.442 casi di positività, 1.208 in più rispetto a sabato, su un totale di 21.825 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da sabato è del 5,5%. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 548 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 304 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 552 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi è 46 anni.

Sui 548 asintomatici, 386 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 40 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 17 con gli screening sierologici, 10 tramite i test pre-ricovero. Per 95 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 202 nuovi casi; a seguire Modena (175), Reggio Emilia (167), Rimini (152), Ferrara (115), Ravenna (84), Forlì (78), Cesena (75), Piacenza (69), Parma (58). Infine, Imola (33). Questi i dati - accertati alle ore 12 di domenica sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

In regione

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 13.662 tamponi molecolari, per un totale di 2.892.799. A questi si aggiungono anche 224 test sierologici e 8.163 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 547 in più rispetto a sabato e raggiungono quota 149.966. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a domenica sono 51.357 (+626 rispetto a sabato). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 48.755 (+631), il 94,9 % del totale dei casi attivi.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 219 (+2 rispetto a sabato), 2.383 quelli negli altri reparti Covid (-7). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 18 a Piacenza (+1 rispetto a sabato), 15 a Parma (invariato), 20 a Reggio Emilia (+1), 46 a Modena (+4), 37 a Bologna (-4), 14 a Imola (+1), 26 a Ferrara (invariato),13 a Ravenna (+1), 1 a Forlì (invariato), 5 a Cesena (invariato) e 24 a Rimini (-2).

Vaccini

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, in questa prima fase riguardante il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani: il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale online, sul nuovo portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento. Alle 14 di domenica sono state somministrate complessivamente oltre 129 mila dosi. Si ricorda che, a causa dei tagli pari a circa il 50% delle dosi fornite questa settimana – decisa autonomamente da Pfizer-BioNtech – anche per i prossimi giorni in Emilia-Romagna la priorità è data ai richiami, con la somministrazione della seconda dose a chi ha ricevuto la prima, e ai degenti delle Cra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, tanti nuovi casi nel forlivese: 10 decessi in provincia

ForlìToday è in caricamento