rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, un'altra vittima alla casa di riposo Zangheri. Nel Forlivese 70 morti da inizio emergenza

Con l'ultimo bollettino di lunedì pomeriggio diventano 44 i morti a Forlì

Il covid-2019 miete la settantesima vittima nel territorio Forlivese. Si tratta di una 74enne, ospite alla casa di riposo Zangheri di Forlì. Con l'ultimo bollettino di lunedì pomeriggio diventano 44 i morti a Forlì. Completano il triste conteggio dei decessi dall'inizio dell'emergenza Bertinoro (uno), Meldola (quattro), Predappio (cinque), Rocca San Casciano (cinque) e Forlimpopoli (undici). A livello provinciale sono 113 (vi è stato un decesso anche nel Cesenate).

"Sulle case protette non ho la presunzione di giudicare chi è buono o cattivo e ognuno lavora al meglio delle proprie possibilità", ha dichiarato lunedì pomeriggio nella tradizionale diretta sulla pagina Facebook della Regione Emilia Romagna, il commissario ad acta all'emergenza, Sergio Venturi. "Medici ed infermieri cominciano a conoscere la malattia e ci stiamo forgiando per altre ed ulteriori evenienze", aggiunge l'ex assessore alla Sanità.

Anche lunedì la crescita dei casi è contenuta, portando il dato totale nel comprensorio Forlivese a 825 (domenica a 819). I guariti salgono da 157 a 168, mentre i ricoverati sono 100 (89 con sintomi e 11 in terapia intensiva). Calano anche i contagiati in isolamento domiciliare, da 492 a 487. I casi complessivi in provincia sono 1454 (629), +15 rispetto a domenica.

I guariti

Questo l'andamento delle guarigioni: A Forlì sono saliti a 82 (domenica erano 74), mentre a Bertinoro a 22 (erano 21) e a Meldola a dodici (erano undici). Castrocaro conteggia sei guarigioni, mentre Civitella, Galeata e Dovadola due. A Forlimpopoli sono ventitre, mentre a Predappio otto e Rocca San Casciano sei. Una guarigione per Modigliana (unico caso) e Santa Sofia.

Il dato in Emilia Romagna

In Emilia-Romagna sono 22.867 i casi di positività al Coronavirus, 307 in più rispetto a domenica. Aumentano le guarigioni, 281 in più di domenica. I test effettuati hanno raggiunto quota 129.530, 4.614 in più rispetto a domenica. Questi i dati - accertati alle ore 12 di lunedì sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Calano le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (complessivamente 9.141, 63 in meno rispetto a domenica). 283 i pazienti in terapia intensiva: sei in meno di domenica. E diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-22).

Le persone complessivamente guarite salgono a 6.266 (+281): 2.162 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 4.104 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo si registrano 56 nuovi decessi (25 uomini e 31 donne). "E' una fotografia che risente purtroppo di adempimenti burocratici e non è un nuovo esatto. 42 di queste persone erano ricoverate in ospedale, 9 ospiti di strutture residenziali e 5 a domicilio", spiega Venturi.

Il dato complessivo sale a 3.079 decessi, per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi riguardano 12 residenti nella provincia di Piacenza, 6 in quella di Parma, 12 in quella di Reggio Emilia, 8 in quella di Modena, 8 in quella di Bologna (nessun caso nell’imolese), 3 in quella di Ferrara, 1 in provincia di Ravenna, 5 nella provincia di Rimini e nessun decesso di persone di fuori regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.393 a Piacenza (24 in più rispetto a domenica), 2.887 a Parma (74 in più), 4.352  a Reggio Emilia (34 in più), 3.411 a Modena (21 in più), 3.466 a Bologna (81 in più), 356 le positività registrate a Imola (1 in più), 787 a Ferrara (16 in più). In Romagna sono complessivamente 4.215 (56 in più), di cui 934 a Ravenna (8 in più) e 1.846 a Rimini (28 in più).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, un'altra vittima alla casa di riposo Zangheri. Nel Forlivese 70 morti da inizio emergenza

ForlìToday è in caricamento