Coronavirus, il Forlivese è l'area con meno contagiati. Ma piange altre due vittime

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 100.344 casi di positività, 2.533 in più rispetto a giovedì, su un totale di 22.307 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore

Il Forlivese si conferma l'area con meno contagi in tutta l'Emilia Romagna. Venerdì la Prefettura ne ha comunicati 61, così distributi: due Bertinoro, uno Castrocaro, sei Civitella, uno Dovadola, 33 Forlì, uno Forlimpopoli, quattro Galeata, tre Meldola, quattro Predappio e sei Santa Sofia. La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia Romagna vede Modena con 625 nuovi casi, Bologna con 534, Reggio Emilia con 363, Piacenza (309), Ravenna (158), Parma (125), Rimini (109) e Ferrara (101). Poi l’area di Imola (80) e Cesena (68). Nel territorio provinciale si registrano anche 56 guariti e tre morti: un 87enne di Meldola, una 81enne di Forlì ed una 89enne di Cesenatico.

A Santa Sofia, aggiorna il sindaco Daniele Valbonesi, "i positivi totali sono 85, di cui cinque ricoverati in ospedale. In isolamento ci sono 135 persone alle quali si aggiungono 35 ospiti della casa di riposo San Vincenzo De Paoli, negativi al covid. I positivi della struttura sono 32, 25 nella cra (tre ospedalizzati), due nella comunità alloggio (isolati) e sette dipendenti della società gestore, in isolamento. Le condizioni di tutti sono stabili". Tra i nuovi infettati, continua Valbonesi, "c'è uno dei ragazzi della struttura socio-riabilitativa "Il Piccolo Principe". Sabato la struttura verrà chiusa e poi l'Ausl prenderà le decisioni che riterrà necessarie per le verifiche necessarie sulle persone". I due nuovi positivi a Bertinoro, informa il sindaco Gabriele Antonio Fratto, "sono concittadine slegate da precedenti ambiti familiari: la prima è asintomatica e la seconda presenta una sintomatologia non allarmante. Il totale dei positivi è 52, due ricoverati".

Così in Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 100.344 casi di positività, 2.533 in più rispetto a giovedì, su un totale di 22.307 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 3.776 test sierologici). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è venerdì dell’11,3%, stabile rispetto a giovedì (1,4%). E, secondo la rilevazione settimanale della Cabina di Regia nazionale, l’indice di trasmissione del contagio (Rt), in Emilia-Romagna scende a 1,14. E’ il quarto calo consecutivo, dopo quelli delle tre settimane precedenti (rispettivamente 1,63, 1,57 e 1,4). Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.036 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 259 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 431 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di venerdì è 45,8 anni. Su 1.036 asintomatici, 391 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 161 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 con gli screening sierologici, 16 tramite i test pre-ricovero. Per 458 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a venerdì sono 62.934 (1.928 in più di giovedì). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 60.156 (+1.883 rispetto a giovedì), il 95,5% del totale dei casi attivi.

I decessi

Purtroppo, si registrano 47 nuovi decessi: 13 in provincia di Reggio Emilia (7 uomini di 72 anni, 73 anni e gli altri rispettivamente di 75, 80, 85, 88 e 92 anni e 6 donne di 74, due di 82, 88, 92, 95 anni), 10 a Modena (8 uomini di 68 anni, 74, 77, 78, due di 79, 92, 95 anni e 2 donne di 74 e 79 anni), 2 a Ravenna (1 donna di 83 anni e un uomo di 95), 2 a Piacenza (2 uomini di 100 e 70 anni),  un decesso in provincia di Forlì Cesena (una donna di 89), 12 a Rimini (6 donne di 77, 84, 93, due di 94 anni, 99 anni e 6 uomini di 58, 79, 84, 85 anni e due di 89 anni), 3 a Parma (3 uomini di 73, 85, 86), 3 a Ferrara (3 donne di 77, 86, 96  anni), nessuno a Bologna. Un uomo di 85 anni deceduto a Modena era residente fuori Regione. Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.265. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 244 (stabili rispetto a giovedì), 2.534 quelli in altri reparti Covid (+45). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (+1), 14 a Parma (invariato rispetto a ieri), 29 a Reggio Emilia (+1), 61 a Modena (+1),  63 a Bologna (invariato), 5 a Imola (invariato), 17 a Ferrara (-3),12 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (invariato), 1 a Cesena (invariato) e 23 a Rimini (-1). Le persone complessivamente guarite salgono a 32.145 (+558).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Come cambia lo shopping di Natale, le regole per bar e ristoranti e il coprifuoco di Capodanno: ecco il dpcm che blinda le feste

Torna su
ForlìToday è in caricamento