Coronavirus, altri quattro casi nel Forlivese. In regione l'età media scende a 31 anni

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 31.094 casi di positività, 65 in più rispetto a lunedì

Altri quattro casi di covid-19, tre dei quali sintomatici, nel Forlivese. E' quanto emerge dal bollettino della Regione, che aggiorna così il numero totale delle persone che hanno contratto il virus a 1.040, dato comprensivo dei morti e guariti. Secondo quanto comunicato dalla Prefettura sulla base dei dati forniti dall'Ausl, un contagiato è stato accertato a Forlì, due a Bertinoro ed uno a Forlimpopoli. Un nuovo caso è stato riscontrato anche a Castrocaro (non comunicato dall'Ausl), come ha riportato su Facebook il sindaco Marianna Tonellato.

"Purtroppo il numero dei contagiati del nostro Comune sale a 2 unità - esordisce -. Entrambe le persone, per fortuna, stanno bene. Tuttavia sappiamo che il virus, di norma, é meno pericoloso per i giovani. Giovani che, tuttavia, possono essere un veicolo di trasmissione nei confronti dei più anziani o immunodepressi (genitori, nonni, zii ecc). Per questo invito tutti i giovani che siano stati alle Indie di Cervia, a scopo precauzionale, a prendere contatti con la nostra  Ausl, per effettuare gratuitamente il tampone e mettere così in sicurezza se stessi e i propri cari".

Sono invece sette i nuovi contagiati nel Cesenate (sei a Cesena ed uno a Savignano), che porta il dato complessivo a 896. In provincia è stato conteggiato un solo guarito. A Ravenna e provincia (totale 1.299) su 16 nuovi positivi, di cui 13 già in isolamento al momento del tampone, 11 fanno riferimento a pazienti che hanno frequentato le discoteche della zona o a loro contatti stretti. Dei casi rimanenti, due sono stati individuati a seguito di test sierologici positivi (uno eseguito spontaneamente, l’altro perché categoria a rischio) e uno per presenza di sintomi. Un solo caso - asintomatico - nel Riminese (totale 2.384).

La situazione in Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 31.094 casi di positività, 65 in più rispetto a lunedì, di cui 33 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Il numero di tamponi effettuati ieri è tra i più alti in Emilia-Romagna dall’inizio dell’emergenza sanitaria: oltre 11mila. Dei 65 nuovi casi, 36 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 30 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 17 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è pari a 7. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 31 anni.

Su 33 nuovi asintomatici, 11 sono stati individuati attraverso gli screening e i test introdotti dalla Regione, 19 grazie all’attività di contact tracing mentre 2 casi sono emersi dai test pre-ricovero e 1 non è ancora noto. In provincia di Modena su 11 casi positivi, 3 sono persone di ritorno dalla Sardegna, 3 sono stati individuati grazie ai test al rientro dall’estero (Spagna, Croazia e Albania i paesi coinvolti) mentre 5 sono riferiti al tracciamento di contatti stretti riferiti a casi già noti.

I tamponi effettuati lunedì sono 11.052, per un totale di 843.153. A questi si aggiungono anche 1.554 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a martedì sono 2.189 (50 in più di quelli registrati lunedì). Non si registra nessun decesso in tutta l’Emilia-Romagna Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 2.094 (+45 rispetto a lunedì), il 95% dei casi attivi. Calano a 5 (-3) i pazienti in terapia intensiva, mentre salgono a 90 quelli ricoverati negli altri reparti Covid (+8 rispetto a lunedì).

Le persone complessivamente guarite sono 24.447 (+13 rispetto a lunedì): 26 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 24.421 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.747 a Piacenza (+1, nessun sintomatico), 3.890 a Parma (+5, di cui 3 sintomatici), 5.328 a Reggio Emilia (+8, di cui 5 sintomatici), 4.319 a Modena (+11, di cui 8 sintomatici), 5.560 a Bologna (+5, di cui 1 sintomatico), 459 casi a Imola (invariato) e 1.178 a Ferrara (+7, di cui 2 sintomatici).

Intanto il presidente Stefano Bonaccini ha firmato un'ordinanza regionale in cui si dispone per i residenti o domiciliati nella nostra regione che rientrano in Emilia-Romagna da Grecia, Croazia, Malta e Spagna, oltre al già vigente obbligo di informare del proprio arrivo i competenti uffici dei Dipartimenti di Sanità Pubblica dell'Ausl di residenza, anche attraverso la piattaforma di cui al sito https://salute.regione.emilia-romagna.it/rientro-estero, per essere sottoposti entro 48 ore a test molecolare da tampone rinofaringeo, l’obbligo, sia per il periodo precedente il test che per quello intercorrente tra l’esecuzione del tampone e la disponibilità dell’esito analitico, di osservare in modo scrupoloso le misure igienico sanitarie, procedendo all’isolamento fiduciario solo a fronte di test con esito positivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

Torna su
ForlìToday è in caricamento